Ricerca e università

Via il dolore con l’ipnosi

Via il dolore con l´ipnosi. Lo dimostra uno studio tutto padovano pubblicato sulla prestigiosa rivista «International Journal of Clinical and Experimental Hypnosis».
La ricerca, condotta su 31 soggetti di entrambi i sessi, ha messo in evidenza come l´ipnosi sia in grado di aumentare notevolmente la soglia del dolore.
« E´ stata valutata la soglia del dolore tramite stimoli elettrici applicati ai denti premolari dell´arcata inferiore destra e sinistra prima, durante e dopo ipnosi. E´ stata poi indotta l´ipnosi e somministrata una forte suggestione di analgesia localizzata nell´arcata dentaria inferiore destra – spiega il prof Enrico Facco, titolare della ricerca -. La soglia del dolore nell´arcata inferiore destra era significativamente aumentata durante ipnosi, con un incremento medio del 220%; era aumentata anche a sinistra, ma ad un livello nettamente inferiore ».

Ai soggetti è stato dato inoltre un comando post ipnotico di analgesia residua per la durata di 15-20 minuti, proprio come succede dal dentista quando l´effetto dell´anestesia è ancora presente ma comincia a scemare. Dopo la deipnotizzazione la soglia del dolore nella parte destra era inferiore a quella in ipnosi ma ancora significativamente più alta rispetto alle condizioni pre-ipnosi, mentre a sinistra era praticamente tornata al livello delle condizioni iniziali.
Lo studio dimostra che, pur in presenza di una naturale variabilità di riposta all´ipnosi, essa è in grado di produrre un considerevole aumento della soglia del dolore nella maggioranza dei casi. A livello individuale si è ottenuta una analgesia completa su circa il 45% dei soggetti, una analgesia non completa ma con aumento significativo della soglia del dolore nel 20% dei casi, mentre in circa un terzo dei casi l´effetto era modesto.

«Al Dipartimento Interaziendale ad Attività Integrata di Odontoiatria dell´Università e dell´Azienda Ospedaliera di Padova – continua il prof. Facco -, è disponibile un servizio di anestesiologia odontostomatologica, cui pazienti possono fare riferimento per affrontare e risolvere il problema dell´ansia e della paura degli interventi odontoiatrici, in modo da poterli eseguire in completa tranquillità ed analgesia ottenute con tecniche farmacologiche e/o non farmacologiche, come appunto l´ipnosi.
Lo studio, che apre nuove e interessanti prospettive per i pazienti, oggi in numero sempre maggiore, che soffrono di ansia e paura prima di un intervento, specificatamente di tipo odontoiatrico, è stato condotto dal prof. Enrico Facco, docente di Anestesiologia e Rianimazione all´Università di Padova, assieme ai colleghi Edoardo Casiglia, Serena Masiero, Valery Tikhonoff, Margherita Giacomello e Gastone Zanette della Facoltà di Medicina di Padova.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!