Questo sito contribuisce
alla audience di
Adnkronos Salute e Benessere

Vaccini: offensiva Facebook contro no-vax, al bando post e pubblicità

Roma, 8 mar. (AdnKronos Salute) – Meno spazio ai no-vax sui social. Facebook non consentirà più messaggi pubblicitari che fanno disinformazione sui vaccini, proprio per cercare di ridurre la diffusione di fake news su questo tema. Non solo. La strategia d’attacco annunciata dal social network prevede anche di “ridurre il ranking di gruppi e pagine che diffondono informazioni errate sulle vaccinazioni nei risultati di ricerca e nel feed delle notizie, rimuovendoli dai suggerimenti di riempimento automatico nella barra di ricerca e dalle raccomandazioni dei ‘gruppi a cui unirsi'”.

L’annuncio dell’azienda – si legge sul Guardian – arriva dopo tutte le analisi sul ruolo giocato dai social media nell’amplificare i movimenti no-vax e nel finanziarli. “Se appariranno su Facebook fake news sui vaccini – ha assicurato Monika Bickert, responsabile della politica globale di Facebook – interverremo”.

Tutti gli annunci pubblicitari saranno rimossi e saranno disabilitati gli account degli sponsor che continueranno a fare disinformazione. La veridicità delle notizie sui vaccini dovrebbe essere verificata sulla base dei criteri definiti dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) o dai Centri Usa per il controllo delle malattie (Cdc). La nuova policy sarà estesa anche a Instagram, con l’esclusione dalla ricerca e dagli hashtag di post fuorvianti sui vaccini.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

error: Content is protected !!
/* ]]> */