Ricerca e università Top news

Un occhiale non vale l’altro; il falso e` un danno per la salute!

Spesso in spiaggia, sulle bancarelle in città o in altri canali di vendita non certificati vengono venduti occhiali da sole di scarsa qualità o con marchi contraffatti che non garantiscono nella maniera più assoluta la protezione dai raggi  UVB o provocano reazioni allergiche importanti, come dimostra il caso della ragazza inglese.  Sono ancora tanti gli italiani che comprano occhiali contraffatti. Secondo una recente ricerca dell’Istituto Piepoli il 5% della popolazione li acquista sulle bancarelle e ben il 30 % non li acquista affatto. Il caso della ragazza inglese porta alla ribalta un tema che sta molto a cuore alla Commissione Difesa Vista: l’occhiale contraffatto, oltre a danneggiare l’economia – nel settore la contraffazione è responsabile ogni anno della perdita di circa il 15% del fatturato -, è una minaccia vera e propria per la nostra salute. «Gli occhiali da sole non certificati espongono da un lato al rischio di danni agli occhi e alla vista a causa di lenti non a norma,  e dall’altro possono provocare importanti reazioni allergiche alla pelle causate dalla non conformità dei materiali utilizzati per le montature stesse», ha più volte ribadito il Prof. Francesco Loperfido, consulente della Commissione Difesa Vista e responsabile del servizio di Oftalmologia generale presso l’Unità Operativa di Oculistica dell’Ospedale San Raffaele di Milano.

«Quando si acquistano occhiali da sole in una filiera non certificata tutti i controlli sulla qualità dei materiali e delle lenti vengono saltati», spiega Loperfido. «Molto spesso  non si pone la giusta attenzione alla qualità del materiale degli occhiali da sole. Componenti per la costruzione della montatura con elementi eventualmente non sottoposti a direttive di conformità europee possono esporre a un rischio maggiore di reazioni allergiche: materiali simil plastica o acetati o iniettati, che sono l’alternativa alla classica celluloide, come anche con le montature in metallo il cui trattamento non conforme può dare reazioni allergiche, dovute anche alla facile interazione con il sudore. La reazione quando diventa imponente determina  – direttamente o indirettamente – un’alterazione della qualità della visione o a causa  di un edema imponente palpebrale che condiziona “meccanicamente” l’apertura dell’occhio o per una reazione diretta dell’occhio ai materiali incongrui della lente da sole».

«Gli occhiali da sole di qualità, acquistati in canali di vendita sicuri, sono l’unico vero strumento che può proteggere i nostri occhi», ammonisce ancora Loperfido. «Un’esposizione, prolungata o impropria, degli occhi ai raggi ultravioletti, provoca una disidratazione eccessiva e può portare a cheratiti attiniche. Può anche contribuire a danneggiare la macula (soprattutto a chi è esposto alla luce blu) ed essere quindi concausa di maculopatie».

ECCO IL VADEMECUM PER UN OCCHIALE SICURO:

  • La prima garanzia è l’acquisto presso i canali sicuri, cioè i negozi di ottica, che testimoniano della sicura provenienza e affidabilità del prodotto. Al contrario, acquistare su bancarelle o per strada dà la quasi totale certezza di avere comprato un oggetto contraffatto e/o dannoso per la nostra salute. Chi acquista in canali non sicuri, non solo danneggia se stesso, ma anche la collettività poiché sottrae soldi al fisco alimentando il giro d’affari della criminalità organizzata. Il canale d’acquisto è importante perché i produttori di occhiali per la loro distribuzione si servono esclusivamente dei negozi specializzati, dove l’occhiale originale è garantito anche dalla presenza di un ottico che ha la competenza professionale richiesta per commercializzare un prodotto che non è solo un accessorio, ma un vero e proprio dispositivo di protezione individuale.
  • L’occhiale di qualità, originale e certificato risponde a standard superiori, che le aziende del settore   si sono date per raggiungere l’eccellenza sotto ogni aspetto.
  • Gli occhiali devono essere privi di parti sporgenti, di spigoli vivi che possono causare disagio o addirittura lesioni all’utilizzatore e sono fatti con materiali, sia lenti sia montature, assolutamente sicuri che in alcun modo possono causare irritazioni o reazioni tossiche alla pelle.
  • L’occhiale di scarsa qualità è rifinito male, ha dettagli poco curati e non abbiamo alcuna certezza sul materiale con cui è realizzato.  Si è constatato che gli occhiali non a norma in metallo rilasciano in molti casi nichel, sostanza che in molti soggetti scatena forti reazioni allergiche con fastidiosi arrossamenti e dermatiti da contatto.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!