';

Tumori femminili, a Roma i “personal trainer” della prevenzione

Due giorni di eventi organizzati dal Policlinico Gemelli per la salute della donna 

18804352In piazza oggi e domani a Roma la seconda tappa di “Gemelli insieme”, weekend di eventi e salute “in rosa” nella manifestazione ideata per celebrare con i cittadini i primi 50 anni del Policlinico. Stasera alle 18:30 è previsto l’intervento del sindaco Ignazio Marino. Domani in Piazza Re di Roma arrivano direttamente dal Policlinico Gemelli i “personal trainer” della prevenzione, un’equipe di medici del Polo Donna dell’ospedale universitario, che offrirà un piano di prevenzione personalizzato contro i tumori femminili, ginecologici e senologici. Ma la nuova tappa di “Gemelli insieme”, è ricca di eventi, informazione, salute e cultura, con la presenza di note scrittrici, quali Barbara Alberti e Sandra Petrignani, intervistate per l’occasione da Luciano Onder. Sono previste anche proiezioni di film d’autore sul tema della lotta ai tumori, come “Tre donne” di Gabriele Muccino.

La due giorni di prevenzione è dedicata alla lotta contro i tumori femminili. Per questo ginecologi e senologi del Polo Donna del Gemelli saranno a disposizione  per tutto il week-end per offrire a ogni donna il proprio piano di prevenzione personalizzato. In Piazza Re di Roma saranno distribuiti opuscoli informativi ed effettuati anche esami grazie alla presenza di un’unità medica mobile allestita per l’esecuzione di ecografie senologiche e mammografie.

Il Polo Donna del Gemelli si presenta con un’equipe multidisciplinare che comprende ginecologo, neonatologo, ematologo ed ostetrica (per l’area della gravidanza, parto, donazione del cordone, neonato), senologo, reumatologo, endocrinologo, endocrinochirurgo, diabetelogo, dietologo.

L’incontro, nel cuore del quartiere di San Giovanni, è il primo di una serie di appuntamenti con la cittadinanza romana voluti e organizzati dal Policlinico A. Gemelli che da cinquant’anni opera seguendo la volontà e la visione del fondatore e primo Rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Padre Agostino Gemelli. Fu lui a volere a Roma la Facoltà di Medicina e chirurgia e il suo ospedale universitario, aperto nel 1964 e a lui dedicato. 

Il piano di prevenzione sarà stilato considerando i fattori di rischio di ciascuna donna e prevede innanzitutto misure di prevenzione primaria volte alla correzione di quei fattori di rischio che sono modificabili – ad esempio, cambiamenti della dieta, dello stile di vita e delle abitudini quotidiane.

Oltre al programma di prevenzione oncologica, il Polo Donna fornirà a tutte le donne opuscoli informativi sulle terapie chirurgiche e non chirurgiche che sono attualmente disponibili al Gemelli per il trattamento minimamente invasivo sia dei tumori ginecologici maligni che dei  tumori ginecologici benigni più frequenti, i fibromi uterini.

Il percorso itinerante di “Gemelli insieme” proseguirà sabato 12 e domenica 13 ottobre con una nuova tappa in programma al Foro Italico, tutta dedicata alla prevenzione del tumore alla tiroide. 

 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!