Ricerca e università

Tumore del fegato: studio pisano premiato ad Amsterdam

In occasione del 20esimo Congresso europeo di Gastroenterologia (UEGW 2012), svoltosi ad Amsterdam dal 20 al 24 ottobre scorsi, l’Unità operativa di Gastroenterologia e malattie del ricambio dell’Aoup diretta dal Dr. Giampaolo Bresci, è stata premiata con la “Rosetta di Eccellenza” per il  contributo scientifico in ambito epatoncologico.  Ha ritirato il prestigioso riconoscimento il Dr. Rodolfo Sacco che ha presentato il lavoro dal titolo: “Valutazione precoce della risposta al Sorafenib nell’epatocarcinoma avanzato mediante tomografia computerizzata perfusionale: studio pilota”.La realizzazione dello studio è stata possibile grazie all’interazione multidisciplinare con l’Unità operativa di Radiodiagnostica 1 universitaria diretta dal Prof. Carlo Bartolozzi che ha messo a punto un innovativo protocollo radiologico.Lo studio ha evidenziato come il clinico epato-gastroenterologo possa valutare, entro i primi tre mesi di terapia con Sorafenib, nei pazienti con tumore epatico avanzato, la risposta al farmaco  grazie all’esecuzione, da parte dello specialista radiologo, della TAC perfusionale. In tal modo è possibile personalizzare la terapia ottimizzando il dosaggio e la prosecuzione del trattamento o, in alternativa, considerare un’eventuale interruzione.

 

Ciò potrebbe quindi favorire una migliore aderenza al trattamento da parte del paziente, considerando anche un contenimento della spesa terapeutica.

 

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!