in

Trovato l’elisir di “lunga vita”, basta modificare un gene

L’esperimento realizzato sui topi. L’età media nell’uomo potrebbe salire a 100 anni

gene_longevitàL’elisir della “vita eterna” non è ancora stato trovato, ma per quello della “lunga vita” potrebbe essere questione di poco. Alcuni ricercatori americani dell’Istituto nazionale per la Salute hanno scoperto un metodo per “allungare” la vita. Attraverso la modifica di un gene sono riusciti, infatti, a prolungare la vita dei topi da laboratorio del 20%. L’esperimento è stato pubblicato anche sulla rivista Cell Reports. “Se fosse possibile farlo anche per l’uomo – hanno riferito gli scienziati – la vita media si allungherebbe fino a 100 anni”.

La modifica del gene chiamato “mTOR”, però, ha generato degli effetti collaterali nelle cavie, invecchiando precocemente i tessuti e i vari organi. “Siamo riusciti a ottenere una maggiore lucidità mentale – hanno riferito i ricercatori – a scapito di un maggior deterioramento del tessuto osseo e di un abbassamento delle difese immunitarie. I risultati ottenuti – hanno concluso – potrebbero essere utili per le malattie legate all’invecchiamento come l’Alzheimer. Ma serve comunque fare ulteriori studi”.

Written by Emilio Lanese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

“Insieme” contro il cancro alla Mostra del Cinema di Venezia

Trovato il gene che ostacola l’adattamento al jet lag