Questo sito contribuisce
alla audience di
Adnkronos Salute e Benessere

Trapianti: medici ‘soddisfatti dopo intervento Gabry ma massima cautela’

Milano, 14 nov. (Adnkronos Salute) – Il trapianto di midollo eseguito sul piccolo Gabriele “è andato bene. I medici sono soddisfatti”, tuttavia in questa fase serve “molta cautela” e “almeno per una settimana” i sanitari preferiscono mantenere il massimo riserbo. E’ quanto trapela dagli Spedali Civili di Brescia dopo l’intervento sul bimbo napoletano di 2 anni affetto da Sfid (anemia sideroblastica congenita con immunodeficienza dei linfociti B, febbri periodiche e ritardi dello sviluppo), malattia genetica rarissima, tanto che il suo è ritenuto l’unico caso noto in Italia. Poche dichiarazioni, rilasciate dall’Asst alla AdnKronos Salute, ma tanta speranza di poter regalare a Gabry una nuova vita.

“Il piccolo è stato trapiantato martedì sera tardi”, spiegano dall’azienda socio sanitaria territoriale, dopo che ieri la notizia dell’intervento è stata data dalla famiglia di Gabriele attraverso la pagina Facebook ‘Gabry Little Hero’. “Il trapianto è durato circa 30 minuti” ed è consistito in “una semplice infusione di sangue che contiene le cellule staminali del donatore compatibile, passate al bambino tramite un catetere venoso centrale. I medici sono soddisfatti”, pur ricordando che “i primi giorni sono davvero critici per la fase dell’attecchimento che può durare anche 15 giorni o più”. Nell’ospedale bresciano sono “tutti vicini a Gabry e ai suoi genitori”.

error: Content is protected !!
/* ]]> */