Questo sito contribuisce
alla audience di
Eventi Top news

Terremoto: una donazione per aiutare i medici di famiglia a riprendere il lavoro

BERLIN, GERMANY - SEPTEMBER 05:  A doctor speaks with a patient about her high blood pressure, or hypertension, on September 5, 2012 in Berlin, Germany. Doctors in the country are demanding higher payments from health insurance companies (Krankenkassen). Over 20 doctors' associations are expected to hold a vote this week over possible strikes and temporary closings of their practices if assurances that a requested additional annual increase of 3.5 billion euros (4,390,475,550 USD) in payments are not provided. The Kassenaerztlichen Bundesvereinigung (KBV), the National Association of Statutory Health Insurance Physicians, unexpectedly broke off talks with the health insurance companies on Monday.  (Photo by Adam Berry/Getty Images)

“La nostra solidarietà ai concittadini colpiti dal sisma deve trovare espressione concreta attraverso gli strumenti e le risorse che ci sono propri. Siamo medici di famiglia e il nostro sforzo sarà quello di aiutare i nostri colleghi a riprendere e continuare il loro lavoro in maniera decorosa ed efficace. Abbiamo garantito immediatamente un aiuto ai nostri medici, che ne facciano richiesta, fornendo loro supporto professionale nelle forme e nei modi propri della nostra missione”.

Il dott. Claudio Cricelli, presidente della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG), spiega che un gruppo di medici di medicina generale è pronto a partire immediatamente su richiesta dei colleghi locali o della Protezione civile.

“La società Dedalus – afferma il dott. Cricelli – garantisce il supporto agli utenti Millewin sia per la fornitura di apparecchiature che per la ricostruzione degli archivi perduti. La fornitura delle apparecchiature mediche di base, ove necessaria, sarà effettuata a carico della SIMG. Tutto questo deve avvenire senza clamori. Non stiamo compiendo alcun atto straordinario, ma solo il nostro umano dovere di medici. Invito pertanto tutti i Soci, i colleghi e i cittadini a contribuire con risorse personali, attraverso piccole o grandi donazioni, a questo nostro impegno a favore della continuità del lavoro dei medici di famiglia dei paesi colpiti dalla sciagura. Le donazioni saranno gestite e rendicontate direttamente dalla Giunta esecutiva nazionale. Ringrazio tutti per la vicinanza e la generosità”.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

error: Content is protected !!
/* ]]> */