Ricerca e università

Sanofi-aventis e i dipendenti uniti a favore delle vittime di Haiti

A seguito del terremoto senza precedenti che ha colpito l´isola di Haiti, sanofi-aventis si è impegnata a donare 1 milione di euro in aiuti finanziari a favore di iniziative di ricostruzione a lungo termine e di assistenza alla popolazione haitiana.

Sin dall´inizio di questa crisi, i gruppi operativi di sanofi-aventis sono stati mobilitati, lavorando a stretto contatto con le Autorità e il personale presente sul posto al fine di assicurare l´erogazione di un primo urgente aiuto finanziario di 100.000 Euro e considerevoli donazioni di medicinali e vaccini. Il Gruppo proseguirà tale collaborazione anche in futuro.

"Siamo profondamente colpiti dalle dimensioni della tragedia che ha colpito Haiti e vorremmo esprimere alle famiglie delle vittime il nostro più sincero cordoglio", ha dichiarato Christopher A. Viehbacher, Direttore Generale di sanofi-aventis. "La solidarietà costituisce parte integrante del DNA del nostro Gruppo e penso che sia nostra responsabilità, in qualità di leader diversificato nella Salute a livello globale, rispondere alle necessità sanitarie di base delle persone colpite che si trovano in uno stato di estremo bisogno".

Sanofi-aventis ha inoltre fatto appello alla generosità dei propri dipendenti in tutto il mondo a supporto di questa causa e si impegna direttamente a contribuire alle donazioni. Per ogni euro donato dai dipendenti il Gruppo effettuerà una donazione di pari importo, moltiplicando per due i fondi disponibili.

Le donazioni dei dipendenti aiuteranno a supportare il programma post-emergenza guidato da sei associazioni, Aide Médicale Internationale, Care, Croce Rossa, Handicap International, Médecins du Monde e UNICEF, tutte dotate dell´opportuna esperienza specialistica per operare in situazioni estreme; queste associazioni sono partner preferenziali del Gruppo e sono già presenti ad Haiti. Queste associazioni assicureranno il coordinamento di tutte le azioni che verranno messe in atto nel migliore interesse delle popolazioni colpite.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!