in

Sanità: Usa, Trump chiede a Corte Suprema di invalidare Obamacare

Pubblicità

<![CDATA[

Washington, 26 giu. (Adnkronos Salute) – A quattro mesi dalle elezioni presidenziali americane, l’amministrazione Trump tenta l’assalto finale contro l’Obamacare chiedendo alla Corte Suprema di invalidare l’intera riforma sanitaria varata da Barack Obama. Una richiesta che, se venisse accolta, lascerebbe 20 milioni di americani senza copertura sanitaria proprio nel mezzo dell’epidemia di coronavirus.

Il dipartimento di Giustizia ha presentato la notte scorsa un argomento legale in cui si definisce l’intera legge, detta Aca, incostituzionale perché il Congresso nel 2017 ha fatto decadere l’obbligatorietà del mandato individuale, cioè l’obbligo di avere un’assicurazione sanitaria pena una multa che era alla base dell’Obamacare. Un argomento che già in passato è stato ritenuto debole da esperti legali di entrambi gli schieramenti. Immediata la replica di Nancy Pelosi che ha definito “un’azione di indicibile crudeltà strappare le protezioni ed i benefici dell’Affordable Care Act nel mezzo della crisi del coronavirus”.

La Corte Suprema non prenderà in considerazione il caso fino alla prossima primavera, e la questione potrebbe rivelarsi un pericoloso boomerang per i repubblicani alle elezioni di novembre, soprattutto nei distretti in bilico. La difesa dell’Obamacare è stato una delle carte vincenti che hanno aiutato i democratici a riconquistare la Camera nel 2018.

]]>

What do you think?

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Coronavirus: Unicef, in Yemen milioni di bambini sull’orlo della fame

Università: test Medicina, ogni anno 18 mila ricorsi per irregolarità