Questo sito contribuisce
alla audience di
Adnkronos Salute e Benessere

Salute: Lancet, adolescenti minacciati da obesità e diseguaglianze

Roma, 19 mar. (AdnKronos Salute) – Sono soprattutto obesità e diseguaglianze a minacciare la salute degli adolescenti. A dirlo è un maxi studio che ha fotografato e monitorato la salute dei teenager nell’arco di 25 anni, pubblicato su ‘The Lancet’. Oggi parliamo di un esercito di 1,8 miliardi di adolescenti e giovanissimi dai 10 ai 24 anni, che rappresenta un terzo della popolazione mondiale. Ebbene, nonostante i progressi tecnologici degli ultimi anni, i giovanissimi di oggi si trovano ad affrontare sfide maggiori rispetto a quelle di 25 anni fa per quando riguarda la salute. La Lancet Commission on adolescent health and wellbeing – guidata dall’University of Melbourne – ha seguito dal 1990 al 2016 l’andamento di 12 indicatori di benessere in 195 Paesi, fra cui istruzione, fumo, anemia, obesità e alcol, negli adolescenti.

“Se in alcuni Paesi abbiamo registrato grandi miglioramenti nella salute degli adolescenti, la maggior parte di questi si concentra in Paesi in cui i teenager sperimentano il maggior tasso di malattie”, spiega Peter Azzopardi, primo autore della ricerca. Secondo il team, si è investito poco nella salute dei giovanissimi, così “rispetto al ’90, oggi abbiamo 180 milioni di adolescenti in più in sovrappeso e obesi, e 75 milioni in più con anemia”. Circa 300 milioni di giovani non hanno completato l’istruzione secondaria, e resta una sostanziale iniquità di genere nelle opportunità dopo la scuola, a danno delle giovani donne.

E ancora: il tabagismo è in calo, ma 136 milioni di adolescenti fumano ogni giorno (dati 2016), mentre 71 milioni si concedono abbuffate alcoliche (binge drinking), dato in crescita dal 1990. Un adolescente su cinque è obeso o in sovrappeso, e il problema dei chili di troppo è in crescita in tutto il mondo. Mentre nel 2016 c’erano 12 milioni di baby mamme (il record spetta a Niger, Mali e Angola), con 66 milioni di ragazzine ‘under 18’ costrette al matrimonio.

Un terzo degli adolescenti del mondo oggi si concentrano in India e Cina, riferisce il rapporto. “Social media, alimentazione che cambia, urbanizzazione, conflitti e migrazioni sono alcune delle forze che incidono sulla salute dei giovanissimi. Con un grande aumento degli adolescenti che crescono nei Paesi poveri, le sfide globali per la salute” di questi giovanissimi “sono più grandi ora di 25 anni fa”, conclude George Patton dell’University of Melbourne, autore senior del report.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

error: Content is protected !!
/* ]]> */