Eventi

Salute: convegno “La vitamina D nel soggetto sano e malato” sabato a Ferrara

integratori-vitamina-dIl 21 maggio 2016, dalle ore 8,30, presso l’Aula Magna dell’ospedale di Cona la Società Medico Chirurgica di Ferrara organizza un convegno dal titolo “LA VITAMINA D NEL SOGGETTO SANO E MALATO”.

Durante il Convegno verrà analizzata la fisiopatologia della Vitamina D e la sua importanza nell’infanzia e nell’adolescenza, quindi le condizioni di appropriatezza diagnostica sia laboratoristica che clinica. Verrà sviluppato il ruolo del medico di medicina generale e di specialisti in gastroenterologia, nefrologia, reumatologia, ginecologia, ortopedia e geriatria, nell’individuazione e la corretta gestione delle condizioni di carenza, infine della diagnosi e terapia delle patologie correlate alla vitamina.

La vitamina D è fisiologicamente necessaria per l’assorbimento del calcio, il mantenimento dei normali livelli di calcio e fosforo nel sangue, contribuendo a formare e mantenere la normale struttura ossea e si trova in molte fonti alimentari come il fegato, gli oli di pesce, alcuni pesci marini (aringa, salmone, sardina); quantità minori sono presenti nelle uova, nel burro e nel latte. Il sole contribuisce significativamente alla sua produzione giornaliera e 15-20 minuti di esposizione possono essere sufficienti a prevenirne la carenza.

Il dosaggio della vitamina D va effettuato in pazienti con malattie accertate quali rachitismo, osteomalacia, osteoporosi, insufficienza renale cronica o epatica, sindromi da malassorbimento intestinale, malattie croniche intestinali, assunzione cronica di farmaci che inducono ipovitaminosi D. Non è appropriata la sua determinazione come esame di routine o di screening generalizzato in soggetti che non appartengono alle categorie a rischio.

L’esposizione alla luce solare è un metodo efficace per mantenere sufficienti livelli di vitamina D, mentre la somministrazione orale di vitamina D va riservata a pazienti con malattia documentata.
Sebbene esistano studi che evidenzino la possibilità di correlazione della carenza di vitamina D con malattie cardiovascolari, tumori, diabete , ipertensione, infezioni delle basse vie respiratorie, non vi sono ancora evidenze scientifiche dell’efficacia della supplementazione orale della vitamina.

Programma

8.15 -Registrazione partecipanti
8.45 -Saluto della Società Medico Chirurgica, M. Gallerani
Saluto Autorità

I Sessione Moderatori: M. Marabini, M.L. Grata
9.00 -Fisiologia e fisiopatologia della vitamina D
M.R. Ambrosio
9.20 -Vitamina D: ruolo nell’infanzia e adolescenza
S. Fanaro
9.40 -Appropriatezza della determinazione della vitamina
D nel soggetto sano E. Montanari
10.00- Il punto di vista del Medico di Medicina Generale
P. Mazzucchelli
10.20 -Discussione
10.45 -Coffee Break

II Sessione Moderatori: C. Andreati; M. Gallerani
Il ruolo della vitamina D nei pazienti con
11.00 -Malattie gastroenterologiche G. Zoli
11.15  -Malattie reumatologiche G. Ciancio
11.30 -Malattie renali Y. Battaglia
11.45  -Nell’anziano A. Zurlo
12.00 -Nelle patologie osteo-articolari L. Massari
12.15  -Nella vita fertile e in postmenopausa
G. Bonaccorsi
-12.30 Discussione

error: Content is protected !!