in

Rush finale per il premio giornalistico “Vivere senza dolore”

Quattro le categorie in gara: carta stampa generalista e specializzata, radio-tv e testate web

vivere_senza_dolore1I giornalisti hanno tempo fino al 31 Ottobre per presentare la domanda di partecipazione per la quarta edizione del Premio giornalisticoVivere senza dolore”, promosso dall’omonima Associazione di pazienti, che prosegue  il proprio impegno nel diffondere una corretta informazione sul tema della sofferenza inutile.

A distanza di oltre tre anni dall’approvazione della Legge 38, il dolore cronico continua a rappresentare uno dei maggiori problemi sanitari del nostro Paese. Nella lotta alla sofferenza i media ricoprono un ruolo fondamentale nel tenere alto il livello di attenzione e aumentare la presa di coscienza dell’opinione pubblica su un problema che affligge 15 milioni dei nostri connazionali.

Anche la quarta edizione del premio, per il quale è stato richiesto il Patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, intende fornire un riconoscimento ai giornalisti, regolarmente iscritti all’albo dei pubblicisti o dei professionisti, che si saranno particolarmente distinti nel promuovere, attraverso la loro opera e il loro impegno divulgativo, un’informazione chiara ed esaustiva sul dolore.

Quattro le categorie in gara: carta stampa generalista e specializzata, radio-tv e testate web. Saranno ammessi al concorso articoli e servizi in lingua italiana, pubblicati o trasmessi nel periodo 1° Gennaio 2013 – 15 Ottobre 2013. Ciascun partecipante potrà consegnare un massimo di due elaborati. Gli articoli, pervenuti tramite raccomandata A/R entro e non oltre il 31 Ottobre 2013 alla segreteria organizzativa del premio, presso Value Relations, in Via G. B. Morgagni, 30 – 20129 Milano, saranno valutati da una Giuria presieduta da Mario Pappagallo (Caposervizio Corriere della Sera) e composta da: Giuseppe Altamore (Vice capo redattore Famiglia Cristiana), Guido Fanelli (Coordinatore della Commissione Ministeriale Cure Palliative e Terapia del Dolore), Marta Gentili (Presidente Associazione vivere senza dolore), Rossella Marzi (Coordinatore della Commissione Terapia del Dolore Regione Piemonte), Emanuela Medi (Giornalista medico scientifico) e Marco Spizzichino (Direzione generale della programmazione sanitaria, dei livelli di assistenza e dei principi etici di sistema del Ministero della Salute e membro della Commissione Ministeriale Cure Palliative e Terapia del Dolore).

Sono previsti 4 premi da 3.000 euro lordi per il miglior articolo su carta stampata (quotidiani e periodici), il migliore su testate specializzate dirette al medico e/o farmacista, il miglior servizio radiotelevisivo e il miglior articolo pubblicato su Internet.

 

 

 

Written by Emilio Lanese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Tumori tiroidei: la ricerca punta sui topi geneticamente modificati

Medicina estetica: il primo tariffario anti raggiro