Questo sito contribuisce
alla audience di
Benessere e alimentazione Eventi

Quando la scelta del cibo condiziona la salute

pobrane (2)Il Centro Studi e Ricerche “Victor Meyer” di Asti organizza una serata all’insegna del “BENESSERE TRA MENTE E CORPO”, venerdì 17 aprile 2015, alle ore 20,30, presso l’ex Sala Consiliare del Comune di Asti, in Piazza San Secondo 1. Tutti sono invitati. A poche settimane dal 1° maggio, quando a Milano apriranno i cancelli di Expo 2015, l’esposizione universale dedicata all’alimentazione, dal problema della mancanza di cibo a quello dell’educazione alimentare, il Centro Studi e Ricerche Victor Meyer di Asti (diretto dalla Dott.ssa Marina Balbo), con il patrocinio del Comune di Asti, continua la sua proposta di cultura psicologica e organizza venerdì 17 aprile una serata all’insegna del benessere tra mente e corpo, un incontro interattivo con il pubblico sull’importanza di una sana alimentazione.

Si parlerà di obesità, considerata una vera e propria epidemia mondiale, ma anche di disturbi del comportamento alimentare quali la bulimia, l’anoressia, l’abbuffata notturna, la fame nervosa. Un prezioso spazio di confronto e riflessione. La Dott.ssa Marina Balbo (psicologa e psicoterapeuta con esperienza a livello nazionale come docente nelle scuole di psicoterapia e come terapeuta, da oltre vent’anni specializzata nella cura dei disturbi da alimentazione incontrollata) e la Dott.ssa Francesca Allieri (biologa nutrizionista, specialista in scienza dell’alimentazione) risponderanno alle domande della giornalista e scrittrice astigiana Mariella Lentini, moderatrice della serata. “Chi è felice non ingrassa?”, “E’ bene mangiare carne o è meglio diventare vegetariani?”, “Si mangia per vivere o si vive per mangiare?”, “Digiunare fa bene?”, “Perché chi si  innamora corrisposto dimagrisce?”, “Quale dieta seguire: mediterranea (patrimonio dell’umanità Unesco), iperproteica Dukan, del minestrone, tisanoreica, a zona…?”, “Si o no alle pillole dimagranti e agli integratori?”, “Possiamo curarci con la scelta dei cibi, senza medicine?”. E poi ancora: obesità e fattori ormonali, metabolici, conformazione fisica robusta, menopausa; obesità e colesterolo, glicemia e pressione alti; obesità in età infantile e giovanile; obesità e ansia, depressione, bassa autostima; modelli di magrezza proposti dalla televisione e bisogno indotto dalla pubblicità a consumare “cibo-spazzatura”; i rischi di una vita sedentaria, priva di attività fisica. Sono alcuni dei tanti temi che verranno trattati.

“Il mantenimento del benessere psicofisico è imprescindibile dalla dieta equilibrata che apporti tutti i nutrienti di cui il nostro corpo e la nostra mente hanno bisogno per dialogare in armonia – afferma la biologa nutrizionista Francesca Allieri – La frenesia del nostro tempo – continua la nutrizionista – può portare a scelte alimentari poco corrette. La letteratura conferma che lo stile alimentare adottato durante il corso della vita, si ripercuote sul nostro stato di salute. Nell’anno dell’Expo le parole che il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach pronunciò nell’800 “noi siamo quello che mangiamo” suonano attuali come non mai”. Il pubblico sarà invitato ad intervenire con richiesta di chiarimenti e racconti di personali esperienze.

L’incontro si terrà presso l’ex Sala Consiliare del Comune di Asti, in Piazza San Secondo 1, dalle ore 20,30. Tutti sono invitati. Info: Centro Studi e Ricerche Victor Meyer, Via Morelli 14 – 14100 Asti, Tel. 0141-531235 info@centromeyer.it www.centromeyer.it

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

error: Content is protected !!
/* ]]> */