Questo sito contribuisce
alla audience di
Eventi

Premiati i vincitori del premio giornalistico Teva Italia

La seconda edizione è stata dedicata al tema de La cultura equivalente

farmaci-equivalenti-genericiÈ una dettagliata fotografia del mondo del farmaco generico quella “scattata” dai cinque vincitori del Premio Giornalistico “La cultura equivalente, bandito da Teva Italia, tra le prime dieci aziende al mondo nel settore farmaceutico, da sempre impegnata a rendere accessibili cure di alta qualità attraverso lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di farmaci equivalenti, farmaci innovativi, specialità farmaceutiche e principi attivi.  Ieri al Circolo della Stampa di Milano si è svolta la premiazione ufficiale.

Tra i 30 articoli e servizi presentati, la giuria del premio, presieduta dal professor Silvio Garattini, scienziato e ricercatore in farmacologia, direttore dell’Istituto di ricerche farmacologiche “Mario Negri“, e composta da Claudio Distefano, presidente FE.N.A.GI.FAR, Giuseppe Nielfi, presidente SUMAI, Enrico Negrotti, giornalista di “Avvenire” e Luigi Ripamonti, giornalista del “Corriere della Sera”, ha selezionato i cinque che si sono distinti per completezza di informazione, originalità, correttezza scientifica, capacità divulgativa e fruibilità.

Per la categoria “Agenzie di stampa” è stata premiata Adele Lapertosa, dell’ Agenzia ANSA, con il lancio “Farmaci: Onda, 25% donne interrompe cure per costo medicine”, per la precisione nel mettere a fuoco in maniera chiara ed esaustiva, con un linguaggio appropriato e un approccio divulgativo, un problema attuale di vasto impatto sociale.

Elisabetta Burba del settimanale Panorama ha ricevuto il primo premio per la categoria “Quotidiani e periodici” con l’articolo dal titolo “Farmaci contro Farmaci”, per aver condotto un’indagine a 360° nel mondo del farmaco.

Primo premio della categoria “Testate specializzate” a Laura Benfenati di Punto Effe per l’articolo “La filiera faccia fronte comune”, per la precisione e lo svolgimento ampio e approfondito del tema sul periodico rivolto al mondo farmaceutico.

Marino Petrelli è invece risultato vincitore per la categoria “Siti Internet” per aver trattato con completezza il tema “Farmaci generici, in Italia non decollano. Anche se fanno risparmiare”, pubblicato su Panorama.it.

Infine il servizio del TG5 “Farmaci equivalenti” di Marco Palma (categoria “Radio e Tv”) è stato premiato per la completezza dell’informazione fornita attraverso le interviste. Ai vincitori sono stati assegnati una targa e un riconoscimento di 2500 euro ciascuno.

Aggiungi un commento

Clicca qui per aggiungere un commento

error: Content is protected !!
/* ]]> */