Questo sito contribuisce
alla audience di
Medicina e chirurgia

Pratiche narrative e cura

Cosa significa mettere al centro della relazione tra medico e paziente la storia di vita di una persona? Come cambierebbe l’esperienza della cura per chi vive l’esperienza di una malattia grave, cronica o per chi è alle prese con un disagio o una sofferenza importante?

Da questi interrogativi, prende le mosse il convegno Pratiche narrative e cura, organizzato dal Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “R.Massa” dell’Università di Milano-Bicocca, che si propone di aprire un dialogo sui temi della cura narrativa, delle medical humanities e della transculturalità dei servizi alla persona. Gli esperti che prenderanno parte alla giornata di studio appartengono a discipline diverse e afferenti alla medicina, alla psicologia, alla pedagogia e all’arte teatrale, per un progetto che vuole recuperare le origini umanistiche della cura e dello sguardo clinico. Coordinano Micaela Castiglioni, Università di Milano-Bicocca, e Lorenza Garrino, Università degli Studi di Torino.

 L’evento è aperto a tutti gli interessati fino ad esaurimento dei posti disponibili.

error: Content is protected !!
/* ]]> */