';

Performance di salute delle regioni italiane

Dai dati del Rapporto Osservasalute 2012 la Valle d’Aosta si distingue per numerose eccellenze.Il Rapporto Osservasalute 2012, la cui sintesi è stata pubblicata sull’ultimo numero de Il Sole 24 Ore Sanità, prende in esame una serie di indicatori di performance. Gli indicatori di performance, coniugati all’efficienza (ovvero la capacita del sistema sanitario, attraverso i suoi processi organizzativi e tecnologici, di produrre i migliori risultati con le risorse a disposizione), riguardano:

L’appropriatezza, intesa come la valutazione degli atti medici in relazione ai costi, alle risorse disponibili ed ai risultati auspicabili. Generalmente si distingue l’appropriatezza clinica (rivolta alla valutazione medico-tecnica di specifici interventi o procedure), dall’appropriatezza organizzativa (che riguarda invece il livello di assistenza, come ad esempio l’ospedale in termini di adeguatezza tecnica e di efficienza operativa), 

La sanità valdostana è stata classificata al 1° posto (livello A, cioè Alto), davanti a Liguria, Marche, Veneto e Friuli-Venezia-Giulia;

 L’efficacia, ovvero il grado con cui i beni e servizi che vengono prodotti ed erogati alla popolazione conducono ai risultati attesi in termini di salute. L’efficacia, come dimensione della performance, è riferita a quei cambiamenti nello stato di salute strettamente attribuibili all’attività del sistema sanitario. Tra gli indicatori utilizzati si evidenziamo la speranza di vita alla nascita, il tasso di mortalità infantile, i tassi di copertura vaccinale antinfluenzale, il tasso di dimissioni ospedaliere potenzialmente evitabili per insufficienza cardiaca senza procedure cardiache (per 10.000 residenti)

La Valle d’Aosta, anche in questo caso, si colloca al 1° posto tra le Regioni italiane (livello A), davanti a Liguria, Piemonte, P.A. di Trento e Toscana.

 Infine, la soddisfazione e l’accessibilità, laddove per soddisfazione si intende la valutazione della qualità percepita, ovvero il livello di gradimento o di scontento dei cittadini verso i servizi sanitari, mentre per accessibilità si intende la facilita con cui i servizi sanitari sono raggiungibili da chi li deve utilizzare.

In questo caso la Valle d’Aosta si colloca nella media delle Regioni italiane, ottenendo un livello A per accessibilità e soddisfazione, coniugato con un livello MB (Medio Basso) per quanto riguarda l’efficienza.

 In conclusione, come riportato nell’articolo del Sole 24 Ore Sanità, “La Regione Valle d’Aosta si dimostra un’eccellenza, perché riesce a coniugare conti in ordine e alta efficacia”. 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!