Eventi

Olbia: si parla del prelievo incontrollato dei funghi

 

La sostenibilità del prelievo dei funghi, tossicità e distinzione delle specie: sono questi i temi che verranno affrontati lunedì prossimo durante il convegno “Il prelievo incontrollato dei funghi: sostenibilità per gli ecosistemi e per l’economia locale”, organizzato dalla Asl di Olbia.Per lunedì 12 novembre 2012, con inizio dei lavori alle 8.30, nella sala convegni del Museo Archeologico di Olbia, è prevista una tavola rotonda che vedrà seduti intorno allo stesso tavolo i massimi esperti regionali in tema micologico.Nella mattinata verranno trattati gli aspetti normativi della raccolta dei funghi, procedura che troppo spesso avviene in maniera incontrollata: in questa prima parte del convegno è previsto l’intervento di Giancarlo Muntoni, comandante dell’Ispettorato Forestale di Tempio Pausania, e dell’assessore regionale all’ambiente, Giorgio Oppi, i quali affronteranno il tema della “normativa regionale a tutela della salute e del territorio”.

 

Al convegno, al quale prenderanno parte anche il direttore generale della Asl di Olbia Giovanni Antonio Fadda, il direttore amministrativo Giorgio Tidore e il direttore sanitario Maria Serena Fenu, verrà dato ampio spazio alla “micotossicologia” e all’importanza dell’istituzione sul territorio di competenza della Asl di Olbia dell’Ispettorato Micologico, che di recente è stato potenziato con l’inserimento di nuovi micologi, personale della Asl di Olbia che negli anni ha conseguito il riconoscimento di Micologo.Nella raccolta dei funghi è necessario prestare la massima attenzione in quanto una conoscenza superficiale può portare a confusioni fatali: per questo la Asl di Olbia ritiene che la figura del Micologo in un territorio come la Gallura sia fondamentale; si tratta di un esperto in grado di valutare scientificamente le centinaia di specie che i cercatori raccolgono nei boschi, una consulenza che consente di evitare sorprese, rischi ed esiti spiacevoli, a volte con conseguenze anche letali.

 

 

 

 

 

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!