Eventi

Obiettivo 3 dicembre 2012: una società inclusiva e accessibile

Oggi, lunedì 3 dicembre, si celebra la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità dedicata quest’anno al tema “Rimuovere le barriere per creare una società inclusiva e accessibile per tutti”. L’evento, sancito dal Programma di Azione Mondiale per le Persone Disabili adottato dall’ONU nel 1982, ha come obiettivo quello di “promuovere la diffusione dei temi legati alla disabilità per sensibilizzare l’opinione pubblica ai concetti di dignità, diritti e benessere delle persone disabili accrescendo la consapevolezza dei benefici che possono derivare dall’integrazione delle disabilità in ogni aspetto della vita sociale”. Queste le parole presenti sul sito del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC), alla pagina dedicata alla Giornata del 3 dicembre.

Purtroppo, però, il mondo delle persone con disabilità soffre, più di altri, l’inefficacia delle politiche sociali che i diversi governi nazionali hanno attuato negli anni e, soprattutto in questo periodo di recessione economica, le istituzioni a vari livelli puntano la loro attenzione principalmente sui temi dei doveri, degli obblighi, del rispetto delle leggi: tutte cose giuste alla luce delle quali, però, spesso la questione dei diritti delle persone con disabilità assume una valenza secondaria, quasi di contorno e soprattutto variabile, a seconda dei casi.

Invece, in occasione della Giornata Internazionale del 3 dicembre, il concetto dei “Diritti” torna ad essere protagonista, per stimolare una più giusta ed equa concezione della società in cui viviamo. Questa edizione della Giornata, in particolare, sarà fondamentale anche perché cercherà di riunire le forze delle Associazioni a livello globale ed esprimere una lotta sempre più congiunta e sinergica per difendere i diritti delle persone con disabilità, accrescere la loro visibilità e migliorare la capacità di proporre alternative valide per capovolgere la situazione attuale caratterizzata da tagli in ambito sanitario, educativo, sociale e di presa in carico delle persone.

Ricorrenze come questa dovrebbero servirci anche a osservare come agiscono gli altri Paesi (soprattutto quelli europei), al fine di accrescere le nostre conoscenze e raggiungere una consapevolezza ancora maggiore di cosa si possa fare concretamente per migliorare lo stato attuale delle cose. Dal canto suo anche l’Unione Europea, pur tenendo in considerazione tutti i problemi di bilancio e le varie priorità, cerca di promuovere delle azioni in questo senso, tra cui segnaliamo il Piano denominato UE Disability Strategy 2010-2020 (Strategia per la Disabilità dell’Unione Europea 2010-2020) e, attraverso la Commissione Europea, una Conferenza Annuale sulle procedure e gli interventi, da realizzare in collaborazione con l’European Disability Forum (EDF).

Per quanto riguarda l’Italia, su segnalazione della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) vi proponiamo di andare a visitare la mostra dal titolo “Nulla su di noi senza di noi” che si terrà a Roma dal 3 al 10 dicembre a Palazzo Valentini. L’argomento centrale della mostra sarà quello delle battaglie che le Associazioni di persone con disabilità hanno portato avanti e fanno quotidianamente, per promuovere processi di integrazione sociale e lavorativa, nel rispetto delle pari opportunità e della dignità, impegnandosi attivamente per migliorare la qualità di vita delle persone con disabilità. Per avere un quadro dettagliato delle iniziative patrocinate dal MiBAC, è possibile consultare la paginaIniziative.

Infine, con lo slogan “Un giorno all’anno tutto l’anno”, il MiBAC dichiara il proprio “impegno continuativo nel raggiungimento dell’accessibilità all’ambiente fisico, sociale, economico e culturale, all’informazione e alla comunicazione, per permettere alle persone con disabilità di godere pienamente di tutti i diritti umani e libertà fondamentali”. Ancora una voltabellissime parole, assolutamente condivisibili, ma vedremo se saranno seguite dai fatti, a partire dall’approvazione della Legge di Stabilità, e dagli interventi che andranno a riguardare le persone con disabilità.

 

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!