Questo sito contribuisce
alla audience di
Benessere e alimentazione

Obesità infantile: colpa delle troppe calorie

 Per controllare il peso basta utilizzare i giusti alimenti

imagesPer combattere l’obesità infantile, un gruppo di ricercatori della Cornell University di Ithaca (Usa) ha sostituito le “Potatoes chips”, molto gettonate tra i ragazzi, con uno snack, altrettanto nutriente, ma meno calorico.

Lo studio è stato condotto su un campione di duecento bambini con età compresa tra gli 8 e i 12 anni. Mentre guardavano tranquillamente la Tv, ai ragazzi sono state offerti formaggi e verdure, cibi nutrienti ma, comunque, meno calorici. I giovani pazienti, hanno apprezzato e mangiato ugualmente lo snack, ma con un’assunzione di calorie ridotto del 72%.

Gli studiosi, dunque, hanno dimostrato che  era possibile gratificare i ragazzi anche con cibi meno calorici, compresi soggetti particolarmente obesi.

Brian Wansink, professore di marketing nella stessa Università e autore dell’esperimento, ha precisato che: “Non esiste un cibo magico che possa fermare l’obesità infantile, ma è possibile  imparare a sostituire alcuni alimenti, in modo tale da ridurre l’apporto calorico”.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

error: Content is protected !!
/* ]]> */