Questo sito contribuisce
alla audience di
Eventi

Nutrirsi bene per prevenire i tumori

Convegno l’11 gennaio a Empoli nei locali della Misericordia 

pobraneIl binomio alimentazione e salute è ormai indiscutibile, così come è comprovato dalle evidenze scientifiche che una corretta nutrizione incide positivamente e con efficacia anche sulla prevenzione dei tumori. Spesso, però, non è ben noto quali siano gli alimenti giusti, le quantità corrette e le preparazioni consigliate. Su questi aspetti verrà fatta luce nel corso del convegno “Nutrizione come prevenzione del carcinoma mammario”, che si svolgerà sabato 11 gennaio 2014, alle ore 16.30, nei locali della Misericordia di Empoli, in via Cavour n. 43.

Al convegno, organizzato da Astro (Associazione per il sostegno terapeutico e riabilitativo in oncologia), interverranno Claudio Caponi, chirurgo oncologo dell’Asl 11, che parlerà di come prevenire il tumore al seno attraverso l’alimentazione; Enrico Roccato, presidente della Condotta Slow Food Empolese Valdelsa, che tratterà la correlazione fra cibo e salute;Tullia Casini, biologa nutrizionista, che approfondirà il tema dell’impatto dell’educazione nutrizionale nella prevenzione oncologica.

A conclusione del convegno verranno illustrate le modalità e le finalità del corso formativo che Astro e la Condotta Slow Food Empolese Valdelsa stanno organizzando proprio su questo argomento. Il corso consisterà in 7 incontri tenuti da una nutrizionista e da un cuoco professionista, che si svolgeranno il sabato pomeriggio, nelle date 18 gennaio, 8 febbraio, 22 febbraio, 15 marzo, 5 aprile, 10 maggio e 31 maggio 2014, nei locali del “Villaggio Toppile” della Misericordia di Montelupo Fiorentino, in località Samminiatello.

Ogni incontro sarà strutturato come seminario, corso di cucina e cena. I professionisti  illustreranno tante proposte di piatti gustosi, accattivanti, facili da preparare in casa, preparati con ingredienti di alta qualità, possibilmente biologici e a chilometri zero. Spesso il produttore stesso sarà ospite dell’incontro. Verranno fornite e riprodotte ricette per l’alimentazione quotidiana, ma anche per stupire gli ospiti, rafforzando la consapevolezza, costruita incontro dopo incontro, del perché il modo di cucinare incida positivamente sulla qualità della vita.

Il numero massimo di partecipanti agli incontri è limitato a 20 persone, cui è richiesto un contributo totale di 120 euro, di cui metà da versare al momento dell’adesione e metà da versare a fine marzo. L’Associazione Astro finanzierà le restanti spese. Astro è costantemente impegnata a creare le condizioni perché la vita delle persone affette da patologia oncologica e di chi è impegnato a prevenirla siano le più favorevoli. Da questa semplice, ma fondamentale valutazione è nata l’idea di costruire un progetto di prevenzione, anche delle recidive, che si agganci all’alimentazione. In Italia il carcinoma mammario colpisce 1 donna su 8. Su questa statistica incide la predisposizione genetica, ma anche i fattori ambientali giocano un ruolo preponderante, a partire dall’alimentazione. Da questa constatazione si originano le linee guida che il World Cancer Research Foundation divulga per la prevenzione dei tumori.

Il progetto del corso segue l’esempio dell’Istituto Tumori di Milano che da anni sta cercando di condurre le donne operate di tumore al seno a condividere una volta al giorno, per mesi, i pasti salutari. L’impegno è quello di portare le donne a frequentare corsi di cucina per imparare a calare le nuove ricette nella propria realtà quotidiana familiare, con risultati entusiasmanti in termini di diminuita incidenza delle recidive e di costruzione di momenti di condivisione e di divertimento.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

error: Content is protected !!
/* ]]> */