';

Mai più scottature: scoperta la particella che può proteggerci dal sole

Secondo un gruppo di ricercatori, potrebbe aiutarci a combattere i tumori della pelle

images (1)Abbronzarsi senza più scottarsi? D’ora in avanti sarà possibile. Il merito va a un gruppo di ricercatori, coordinato dalla Duke University, che ha scoperto il Trpv4, una particella in grado di aiutare a combattere i tumori della pelle. Le radiazioni solari e in modo particolare i raggi ultravioletti (Uvb) stimolano le cellule della pelle a produrre molecole, come la vitamina D, che sono indispensabili per proteggere il nostro organismo. Una esposizione prolungata, infatti, può provocare danni al nostro Dna, generando malattie della pelle.

Gli esperimenti sono stati condotti facendo un confronto tra topi normali e topi geneticamente modificati in cui era stato disattivato il gene responsabile della formazione di Trpv4. Dopo averli esposti ai raggi Uvb, i ricercatori hanno potuto constatare che nei primi non vi erano segni evidenti di bruciature, presenti, invece, in maniera preponderante nei secondi.

I risultati di questo studio sono stati pubblicati sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas). Le indagini svolte, hanno permesso di individuare questa particella Trpv4, che situata sulla superficie cellulare, permette di regolare i livelli di calcio

Secondo i ricercatori, “i raggi Uvb  sono responsabili all’attivazione della Trpv4, che favorisce l’entrata di un gran numero di ioni calcio all’interno della cellula. A loro volta le molecole di calcio portano all’attivazione di un’altra molecola chiamata endotelina che, a sua volta, stimola la Trpv4 a far entrare altri ioni calcio. Questi risultati – ha spiegato Martin Steinhoff, uno dei responsabili dello studio – ci fanno capire che la Trpv4 sarà l’elemento su cui puntare in futuro per prevenire e trattare le scottature solari, e probabilmente le malattie croniche provocate dal sole”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!