Benessere e alimentazione

Macellazione di suini ad uso familiare; che cosa occorre fare e a chi rivolgersi

Durante la stagione invernale, come è consuetudine, riprende la macellazione a domicilio dei suini ad esclusivo uso familiare. Le persone che intendono macellare suini a domicilio per questo utilizzo devono, una volta effettuata la macellazione, portare i visceri dell’animale nei punti di concentramento istituiti dall’Asl 11 per l’esame anatomo-patologico, svolto da un veterinario ispettore. In tale occasione potrà anche essere eseguito il prelievo di un campione di muscolo per la ricerca delle “ trichine” (parassita), che verrà eseguito gratuitamente dall’Istituto zooprofilattico.

La stagione di macellazione consentita solo per i suini comincia il 15 novembre di ogni anno e si conclude il 15 marzo dell’anno successivo. Per ottenere la prestazione, i proprietari di animali presenti nei comuni della Asl 11 dovranno seguire le indicazioni dettate dalle rispettive ordinanze comunali.

Nel periodo della campagna è consentito macellare un massimo di 3 suini per nucleo familiare. Nel caso di famiglie numerose (oltre 6 componenti del nucleo familiare) può essere macellato un quarto suino presentando una autocertificazione relativa allo stato di famiglia al front-office del settore Alimenti veterinaria. La visita sanitaria può essere effettuata nel punto di concentramento di Empoli ubicato presso l’ambulatorio veterinario del Centro direzionale dell’Asl 11, in via dei Cappuccini n. 79 con orario: lunedì dalle 8,30 alle 12,30, mercoledì e venerdì dalle 14,30 alle 17,30 oppure presso quello di San Miniato situato nei locali del Consorzio Macelli, in via Guerrazzi n. 80, dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 12.

Il giorno programmato per la visita sanitaria, occorre presentare al medico veterinario addetto: i visceri dei suini (lingua, tonsille, trachea, polmoni, cuore, diaframma, fegato, milza e reni); la ricevuta del pagamento del ticket (a San Miniato anche direttamente); il modello rosa (provenienza degli animali).

Dopo aver eseguito la visita sanitaria dei visceri, il veterinario ispettore consegnerà all’utente l’attestazione di idoneità al consumo delle carni, fornendo eventuali altre indicazioni in merito al trattamento delle stesse. I suini devono essere storditi preventivamente con pistola a proiettile captivo per evitare inutili sofferenze nel rispetto delle norme per il benessere animale, come previsto dall’ordinanza dei sindaci dei comuni dell’Asl 11.

Per ulteriori informazioni si può contattare:

la sede di Empoli (via dei Cappuccini n. 79, dal lunedì al venerdì ore 9-13, tel. 0571/ 704800 fax 0571/ 702568); i Macelli di San Miniato (Via Guerrazzi n. 80, 0571/43227, San Miniato).

Costo per l’utente

La tariffa regionale è di 17,34 (soggetta a variazioni)

Il pagamento dei diritti sanitari dovrà essere effettuato agli sportelli CUP presso i distretti del territorio e degli ospedali (causale 21).

 

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!