';

L’importanza della postura per la schiena

La postura ricopre un’importanza fondamentale per il benessere della nostra schiena, in particolar modo per evitare l’affaticamento della schiena e del collo. Vediamo quali sono i comportamenti corretti da adottare nelle varie posture che ci troviamo ad assumere durante la giornata.

La postura nei lavori sedentari

Lavorare alla scrivania e al computer per molte ore ha importanti conseguenze sul benessere di schiena e collo, e talvolta anche gambe. Per questo occorre prestare molta attenzione alla postura che assumiamo da seduti.

Per prima cosa è necessario verificare le condizioni della sedia utilizzata scegliendo dei tipi di sedie ergonomiche: ad esempio, quella reclinabile offre un supporto alla parte superiore e inferiore della schiena.

In secondo luogo, la schiena deve restare eretta, formando un angolo di 90 gradi con le gambe. A loro volta i piedi devono completamente poggiare a terra.

Qualora impiegassimo il computer, il monitor deve essere ad altezza degli occhi senza costringerci a piegare in avanti il collo per vederlo.

In generale, anche quando si ha una postura ottimale, è opportuno ogni tanto alzarsi e percorrere qualche passo.

La postura mentre camminiamo

Anche un atto semplice come quello del camminare necessita di essere eseguito correttamente: oltre a mantenere la schiena e il capo eretto, è importante che il petto sia aperto, in modo da favorire la respirazione. Il peso del corpo deve essere equamente distribuito su entrambe le gambe e nel compiere il passo il tallone deve toccare terra per primo e successivamente la punta del piede.

L’attività fisica

In generale, svolgere dell’attività fisica generale come camminare o alcuni semplici esercizi resta fondamentale sia per chi svolge lavori sedentari, sia per chi è avanti con l’età, ma anche per gli svolge lavori manuali e necessità di esercizi integrativi. Qualora vi fossero dubbi sul tipo di esercizi da svolgere e che siano adatti alla propria condizione fisiologica, è opportuno rivolgersi a un professionista che saprà consigliarci in merito.

L’alimentazione

La frutta e verdura, soprattutto se di stagione, sono la base ideale di ogni dieta perché permettono di fare il pieno di vitamine, facendo tuttavia attenzione a limitare l’assunzione delle solanacee, ovvero pomodori, melanzane e peperoni. Fondamentali anche i legumi, preziosa fonte di carboidrati e proteine, e una buona dose di pesce, in particolare il salmone e il pesce azzurro, che fornisce proteine e omega 3.

Qualora non ci fosse possibile seguire regolarmente una dieta appropriata, può essere utile il supporto di integratori alimentari specifici. Uno di questi integratori è Kalanit, di Chiesi Italia S.p.A.

Si tratta di un integratore alimentare a base di L-Acetilcarnitina, PEA (PalmitoilEtanolAmide), Boswellia serrata (Bospure®) e con Vitamina B6 e Vitamina E. In particolare, la vitamina B6 contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso e alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento mentre la Boswellia serrata è utile per contrastare gli stati di tensione localizzati e per contribuire al fisiologico benessere delle articolazioni.

Ricordiamoci che gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di un sano stile di vita e prima di essere assunti vanno consultate sempre le avvertenze.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!