Tecnomedicina

Lesioni a midollo spinale: progetto in Toscana per usare esoscheletro

Lo studio analizzerà l’utilizzo di strumenti ad alta tecnologia

pobraneUno degli 11 progetti dell’Aoup finanziati nell’ambito del Bando “Ricerca finalizzata e Giovani ricercatori 2011-2012” del Ministero della salute, riguarda la cura e la riabilitazione delle persone con lesione del midollo spinale. Il presentatore capofila è la dott.ssa Giulia Stampacchia (al centro, nella foto con il suo staff), direttore della Sezione dipartimentale “Centro Mielolesi” dell’Aoup, Dipartimento Neuroscienze dell’Aoup, e il progetto ha ricevuto un finanziamento di 500 mila euro.

Il titolo: “Clinical and healthcare strategies for improving quality of life in persons affected by spinal cord injuries: Tuscany regional network and use of innovative technological devices”.

Lo studio si propone di analizzare quanto l’utilizzo di strumenti ad alta tecnologia, come la stimolazione elettrica funzionale (FES) e i sistemi robotici per il cammino sia statici (Lokomat) che dinamici (esoscheletro, possano influire, non solo sul miglioramento funzionale delle persone con lesioni del midollo spinale, ma anche sulla loro percezione soggettiva di benessere.

Al progetto di ricerca partecipa la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, con cui il Centro Mielolesi ha un’esperienza pluriennale di collaborazione scientifica, come documentano le ricerche – effettuate dalla dott.ssa Stampacchia e dall’ing. Stefano Mazzoleni, ricercatore dell’Istituto di BioRobotica – sui meccanismi con cui la riabilitazione robotica e la FES intervengono nel recupero del cammino dei mielolesi. Parteciperà al progetto di ricerca anche l’Unità spinale di Careggi con cui il Centro Mielolesi ha un rapporto di collaborazione e di rete ben consolidato. Da diversi anni, infatti, persone ricoverate in fase acuta nell’Unità spinale di Careggi vengono inviate al centro pisano per completare il processo riabilitativo utilizzando appunto strumenti ad alta tecnologia quali Lokomat e FES.

Il finanziamento ottenuto dal Ministero della Salute consentirà di effettuare investimenti in risorse umane e strutturali per la riabilitazione delle persone con lesioni del midollo spinale non solo nell’Aoup, ma in tutta la Regione Toscana. In particolare, uno degli obiettivi da raggiungere è quello di disporre a Pisa, e per la prima volta in Toscana, di un esoscheletro robotico per il cammino dei mielolesi (edm).

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!