Questo sito contribuisce
alla audience di
Eventi

“Le parole della vita”: un premio letterario per raccontare la lotta al cancro

aiom_premio_letterario_federica_tumore_cancroLa scrittura può diventare uno strumento terapeutico contro il cancro. Per valorizzare la magia delle parole di coloro che si sono confrontati con la malattia la Fondazione AIOM (Associazione Italiana Oncologia Medica) ha dato il via alla prima edizione del “Premio Letterario Federica – Le parole della vita”.

All’iniziativa, nata da un’idea della dott.ssa Stefania Gori, Presidente eletto AIOM e Direttore dell’Oncologia Medica dell’Ospedale Don Calabria-Sacro Cuore di Negrar di Verona, possono partecipare pazienti, familiari di malati e operatori sanitari professionali del settore oncologico.

“Nel 2015 nel nostro Paese sono stati stimati 363mila nuovi casi di tumore – afferma la dott.ssa Gori – scrivere permette di dar voce alla propria dimensione intima, alle conquiste che molti pazienti sono riusciti a raggiungere e al valore che hanno attribuito al vivere ogni giorno al meglio. Abbiamo scelto di dedicare il concorso a Federica Troisi, una giovane donna che ha combattuto la sua malattia con determinazione, talvolta anche con ottimismo, continuando a scrivere, sognare, lavorare, amare e progettare. Una grande donna che ha insegnato a molti ‘come’ affrontare la vita e la malattia”.

La partecipazione al concorso è libera e gratuita. È possibile scegliere tra una composizione narrativa (romanzo, racconto, testimonianza, diario, fiaba che dovranno avere una lunghezza compresa fra 10 e 50 cartelle) o poetica (da un minimo di 10 a un massimo di 20 liriche). Le produzioni dovranno essere spedite a premioletterariofederica@fondazioneaiom.it entro e non oltre le ore 24 del 31 gennaio 2016.

Successivamente saranno esaminate da una giuria appositamente nominata e coordinata dalla Fondazione AIOM e composta da collaboratori ed esponenti del mondo culturale e dei media. Tutte le opere saranno divise in due sezioni: A (riservata ai pazienti oncologici) e B (per familiari dei malati e professionisti del settore oncologico). La giuria selezionerà le dieci migliori opere per ciascuno dei due generi letterari (narrativa e poesia) di ognuna delle due sezioni. All’interno di questa doppia selezione verranno premiate le tre migliori opere. Tutte le produzioni letterarie dovranno essere inedite sia al momento dell’iscrizione che al momento della premiazione finale.
Le prime tre produzioni letterarie classificate di narrativa e le prime tre produzioni letterarie classificate di poesia (sia della sezione A che della B) verranno pubblicate in un unico volume a cura di una casa editrice nazionale con una tiratura non superiore alle 500 copie. Il primo classificato sia del genere letterario che di quello narrativo di entrambe le sezioni riceverà una ospitalità per due persone per un weekend presso una struttura turistica veronese. La cerimonia di premiazione avverrà il 21 maggio 2016 alle 17:30 presso l’Auditorium del Palazzo della Gran Guardia a Verona.

Aggiungi un commento

Clicca qui per aggiungere un commento

error: Content is protected !!
/* ]]> */