Eventi

La Ginecologia lucchese ai vertici nazionali

Gian Luca Bracco, direttore di Ginecologia e Ostetricia dell’ospedale di Lucca, è stato eletto consigliere all’interno del Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana di Ginecologia Urologica e del Pavimento Pelvico (A.I.U.G.) che è una delle società scientifiche più prestigiose della ginecologia italiana.L’ambito riconoscimento premia il professor Bracco per tutti gli anni dedicati con passione e sacrificio alla chirurgia ginecologica nell’ambito della chirurgia ricostruttiva del prolasso utero-vaginale e dell’incontinenza urinaria femminile da sforzo.

A Lucca Bracco ha introdotto e sviluppato queste tecniche innovative che già eseguiva a Careggi dagli anni ’90, ma al Campo di Marte ha diffuso la chirurgia mininvasiva, che permette con ricoveri molto brevi, anche di un giorno, di risolvere il serio problema dell’incontinenza urinaria e di correggere il prolasso uterino anche senza asportare l’utero, ma posizionando delle reti che lo sostengono all’interno del bacino femminile.

La sua passione per la chirurgia e la sua attenzione alla prevenzione di tali disturbi femminili sempre più frequenti visto anche l’aumento della vita media nella donna, ha permesso di organizzare a Lucca un corso innovativo a livello regionale per le donne in gravidanza sul pavimento pelvico, chiamato “Corso sul Perineo” che ha lo scopo di insegnare alle gestanti a conoscere meglio questa parte del loro corpo che viene così tanto sollecitata durante il parto. Solo la sua conoscenza e la gestione attenta del travaglio e del parto insieme all’ostetrica permettono infatti di salvaguardare il perineo ad evitare quei danni che poi negli anni portano al prolasso e all’incontinenza urinaria.

Sempre a questo scopo il professor Bracco ha istituito in ospedale un Centro di Riabilitazione del Pavimento Pelvico femminile condotto da ostetriche preparate ed esperte, per ridare la totale efficienza e funzionalità a questa parte del corpo femminile così delicata ed importante.

Recentemente è stato organizzato al “Campo di Marte” un corso di chirurgia in diretta e sono confluiti a Lucca numerosi ginecologi da tutta la toscana ad assistere e ad imparare queste tecniche chirurgiche con grande loro soddisfazione.

Bracco dal suo arrivo nel 2008 ha introdotto e sviluppato la chirurgia laparoscopica, tecnica non invasiva, attraverso la quale oggi i ginecologi sono in grado di eseguire con dei semplici “buchini” interventi di asportazione di cisti ovariche, di endometriosi, fibromi uterini e addirittura dell’utero.

Questo centro di eccellenza permetterà quindi di offrire risposte sempre migliori alla cittadinanza lucchese e toscana in genere, con la possibilità che la nuova carica istituzionale assunta dal Direttore di unità operativa porti a Lucca anche i più grandi chirurghi ginecologici per una fattiva e preziosa collaborazione.

Un dato importante a favore del reparto di Ostetricia e Ginecologia diretto professor Bracco è che nel 2012, insieme solo alla Ostetricia di Careggi, ha fatto registrare un incremento dei parti, rispetto a tutte le altre USL toscane che hanno avuto un calo.

“Questo grazie anche alla Direzione Aziendale – evidenzia Bracco – che in questi ultimi anni, prima con l’ingegner Tavanti e poi con il dottor D’Urso, ha messo a nostra disposizione tutte le attrezzature e le risorse necessarie per svolgere e potenziare l’attività clinico-chirurgica”.

 

Nella foto allegata il prof. Bracco con il Presidente dell’AIUG dottor Mauro Garaventa

 
 
 

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!