Medicina e chirurgia

In vacanza per imparare ad autogestire il diabete

Ventisette ragazzi diabetici di Cesena, Forlì e Ravenna hanno partecipato nei giorni scorsi al campo scuola in un villaggio vacanze della costa adriatica. Obiettivo dell’iniziativa, sostenuta dalla Regione e coordinata per il settimo anno consecutivo dall’Azienda USL di Cesena, quello di far conoscere e apprendere le tecniche per autogestire il diabete nella vita di tutti i giorni.Per una intera settimana a prendersi cura dei ragazzi che hanno dai 9 ai 14 anni di età, e soprattutto, ad insegnare loro l’autocontrollo della malattia in un contesto sereno e spensierato come quello di una vacanza al mare “fuori casa”, sono state le equipe dei centri di diabetologia pediatrica di Cesena e Forlì (pediatri, infermieri, dietisti, psicologi e genitori delle associazioni). I giovani partecipanti hanno imparato a regolare le dosi di insulina sul rilievo pluriquotidiano della glicemia, ad adattare  la dieta, anche in base al tipo di attività fisica praticata, a riconoscere e prevenire eventuali episodi ipoglicemici.Il diabete insulino-dipendente colpisce un bambino su 1000 e deve essere curato con le iniezioni di insulina più volte al giorno per tutta la vita. Il progresso tecnologico ha agevolato e semplificato le cure della malattia ma il cardine della cura resta affidato all’autocontrollo del paziente stesso. Compito dei medici specialisti è quindi non solo quello di prescrivere le cure ma soprattutto quello di educare e motivare alla cura. E il contesto migliore per fare tutto questo è il clima rilassato dei soggiorni educativi in località di vacanza.Anche quest’anno l’iniziativa ha potuto contare anche sulla generosità dell’Ipercoop Lungosavio di Cesena che ha donato una serie di alimenti necessari a far fronte ai cali di glicemia (succhi di frutta, caramelle, biscotti, ecc.)

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!