In tutto il mondo aumenta il numero di malati

aumento-popolazione-mondialeDai risultati dello studio Global Burden of Disease 2013 (Gbd) , è emerso che più di due miliardi e mezzo di persone, ha vissuto più di cinque malattie. Gli scienziati, nel corso degli studi hanno analizzato circa 36 mila cartelle cliniche, provenienti da 188 diversi paesi e inerenti al 1990- 2013. Le principali cause di disabilità non abbiano subito variazioni sostanziali. Si parla di lombalgia, depressione, anemia da carenza di ferrodolore al collo e perdita dell’udito dovuta all’invecchiamento. I tassi di disabilità variano nel tempo molto diversamente rispetto ai tassi di mortalità: il diabete, per esempio, è aumentato del 43% , invece la mortalità dovuta alla patologia è aumentata solo del 9%. 

Theo Vos, della University of Washtington, principale autore del lavoro e docente allo Institute of Health Metrics and Evaluation spiega la mortalità si abbatte più velocemente rispetto all’incidenza delle malattie e costituisce un’ulteriore dimostrazione di quanto sia importante prestare attenzione alla degradazione della salute umana a livello globale dovuta a queste cause di disabilità, piuttosto che concentrarsi semplicemente sulla riduzione della mortalità. Le più diffuse cause di perdita della salute, in particolare malattie muscolo-scheletriche e disturbi mentali e del comportamento, non hanno ricevuto l’attenzione che meritano, è indispensabile affrontare al più presto questi problemi, cambiando le priorità sanitarie in tutto il mondo. Perché, oltre a far vivere più a lungo la popolazione, dobbiamo riuscire a mantenerla in buona salute. È indispensabile affrontare al più presto questi problemi, cambiando le priorità sanitarie in tutto il mondo. Perché, oltre a far vivere più a lungo la popolazione, dobbiamo riuscire a mantenerla in buona salute” conclude il Professore. E’ necessario, dunque, un immediato cambio di rotta da parte delle istituzioni responsabili delle politiche sanitarie.

Nicoletta Lorena Piaccia


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!