in

Il diabete colpisce tre milioni di italiani

Il 4 ottobre giornata nazionale per conoscere da vicino la malattia

Blood Test Pin Prick on a Finger --- Image by © Royalty-Free/CorbisSecondo i dati Istat del 2012, sono più di tre milioni gli italiani che soffrono di diabete, il 5,5 per cento della popolazione. Senza contare coloro che hanno la malattia ma ancora non lo sanno. La FAND (Associazione italiana diabetici a cui aderiscono oltre cento associazioni di settore) organizza ogni 4 ottobre una giornata nazionale per far conoscere il diabete e sensibilizzare la popolazione e le istituzioni su quella che è ormai considerata una vera e propria “epidemia”. 

Durante la prima settimana di ottobre, nelle principali città italiane e nei comuni sedi di associazioni aderenti a FAND, saranno organizzati eventi e iniziative che comprendono percorsi informativi ed educativi dedicati al mondo del diabete, e screening gratuiti per verificare glicemia, pressione e indice di massa corporea. Abbinata alla giornata, l’iniziativa Un sor…riso per il diabete, con la distribuzione di sacchetti di riso. Le offerte andranno a favore delle associazioni per la tutela delle persone con diabete.

“Nel 1985, quando è stata istituita la giornata nazionale FAND per il diabete, dal nostro fondatore Roberto Lombardi, lo scopo era quello di far parlare di diabete nelle piazze delle principali città italiane, per far conoscere una malattia a molti poco nota e sensibilizzare le istituzioni”, spiega Egidio Archero, presidente nazionale FAND. “Dopo quasi 30 anni, lo scopo dell’iniziativa non è cambiato. La FAND in questi anni è stata protagonista, al fianco delle società scientifiche e delle altre componenti del mondo del diabete, di un percorso che ha portato a livelli elevati di assistenza e di cura. Da allora infatti il nostro paese si è dotato di una legge, la 115 del 1987, che tutela le persone con diabete, e recentemente, il 7 febbraio 2013, del Piano nazionale per la malattia diabetica, già recepito da diverse regioni, che delinea strumenti e iniziative volti a favorire prevenzione, assistenza e cura della malattia. Auspichiamo – ha concluso Archero – che la crisi economica e la necessità di razionalizzare la spesa sanitaria non mettano in discussione quanto fatto finora, in particolare la rete delle strutture diabetologiche, fiore all’occhiello della sanità italiana e la qualità delle cure, indispensabili per la persona con diabete. Iniziative come la giornata nazionale FAND, offrono l’occasione ideale per continuare l’opera di sensibilizzazione delle istituzioni e dell’opinione pubblica allo scopo di tutelare le persone con diabete”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Tutti in forma col sedano, alimento preferito dalle star

I frutti di bosco surgelati vanno mangiati dopo la cottura