';

Il decalogo per un perfetto rientro in città e al lavoro

Sette italiani su 10 convivono con ansia e preoccupazione

stress-da-lavoroPer gli italiani il rientro in città porta con sè malumore e insoddisfazione. A preoccupare di più sono la ripresa della solita routine, la sedentarietà e gli sbalzi d’umore. Per 7 italiani su 10 il ritorno in città è all’insegna dell’ansia e della preoccupazione e le vacanze di colpo sono già un lontano ricordo. Per il 24% di loro, infatti, sono state troppo corte e appena 2 su 10 rientrano con uno stato d’animo sereno e disteso.

Già durante gli ultimi sgoccioli, circa 6 italiani su 10 evitano di pensare alla solita routine che li aspetta, quella casa-lavoro lavoro-casa, mentre gli altri pensieri da scacciare sono le ansie del posto di lavoro (47%), il ritorno alla vita da pendolare (32%) e la sveglia al mattino (21%). I rimedi? Gli esperti sono chiari: corretta idratazione, sana alimentazione e giusto approccio psicofisico sono le armi in più per affrontare al meglio il ritorno alla “virta normale”.

Ecco il decalogo per un perfetto rientro: dedicarsi ad attività piacevoli per favorire il relax durante gli ultimi giorni di vacanza prima del ritorno a casa; dormire le ore necessarie di sonno; continuare a svolgere attività all‘aria aperta poiché viene stimolata la produzione di endorfine che migliorano il tono dell‘umore; programmare il rientro e riprendere con gradualità gli impegni; seguire orari regolari dei pasti (possibilmente 5 piccoli pasti al giorno); bere regolarmente acque ricche di sali minerali; continuare a consumare grandi quantità di frutta e verdure fresche e di stagione; ridurre l’apporto calorico per chi è in sovrappeso; eliminare l’alcol per un mese.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!