in ,

Igiene intima nella donna: come mantenerla

L’igiene intima è una pratica fondamentale per prevenire la formazione di disturbi all’apparato genitale ed è essenziale per curare la salute del nostro corpo. L’apparato genitale femminile è molto delicato e sensibile, per questo motivo è bene lavarsi in modo specifico per evitare la formazione e la proliferazione dei germi.

Come mantenere una corretta igiene intima?

Per una corretta igiene intima è necessario lavare la parte in questione utilizzando un prodotto specifico insieme all’acqua tiepida. Durante la detersione è bene, per il sesso femminile, cominciare dalla zona della vulva per poi scendere fino all’ano, grazie a questo metodo si evita di trascinare nella zona delle vie urinarie i batteri naturalmente presenti nell’intestino. Dopo il risciacquo, asciugare bene la zona genitale tamponando la zona con un asciugamano personale. Ultima accortezza per una corretta igiene intima femminile è la biancheria intima che va cambiata ogni giorno. E’ bene scegliere un classico slip composto di cotone al 100%.

In che modo eliminare cattivi odori?

Per eliminare il cattivo odore può essere utile effettuare lavaggi frequenti, è altamente sconsigliato utilizzare spray e deodoranti per l’igiene intima poiché tali prodotti potrebbero provocare allergie e arrossamenti. Se il cattivo odore persiste, è bene consultare il/la proprio/a ginecologo/a.

I prodotti per una detersione corretta:

Durante la detersione, non utilizzare il solito bagnoschiuma, meglio affidarsi ad un detergente intimo delicato senza sapone e senza profumo, che rispetti l’acidità naturale della vagina e la sua flora batterica. Il prodotto detergente deve possedere una base non schiumosa, meglio se arricchita con principi attivi, idratanti o lenitivi, anche in questo caso è possibile rivolgersi al/alla proprio/a ginecologo/a per un consiglio. Lavare i genitali è importante, ma lo è anche non strafare, una volta al giorno è più che sufficiente, ma è possibile fare fino a due lavaggi in caso di sudorazione. Anche dopo ogni rapporto sessuale è necessario lavare la zona intima. E’ consigliato, in ogni caso, non esagerare nell’utilizzare il detergente intimo per non rischiare di seccare o irritare la zona.

GoSalute consiglia:

Saugella – Protezione attiva, detergente intimo a Base di Thymus Vulgaris con proprietà antisettiche, antibatteriche, disinfettanti, deodoranti e pH 3,5. L’estratto di thymus vulgaris (timo) non agisce sui lattobacilli, indispensabili a mantenere le condizioni fisiologiche dell’area vulvare. E’  utile: durante il ciclo mestruale, in gravidanza e post-parto o quando si frequentano piscine, palestre, spiagge e quando si viaggia. E’ supportato da numerosi studi clinici che ne attestano la sua azione e la sua sicurezza di impiego e viene da anni utilizzato nei reparti di ginecologia e ostetricia delle principali strutture ospedaliere italiane.

Saugella, Protezione Attiva, Detergente per L'igiene Intima, a Base di Thymus Vulgaris, 250 ml
  • Detergente per l'igiene intima a ph acido (3.5) per i momenti più a rischio
  • Utile durante il ciclo mestruale, in gravidanza e post-partum
  • Protegge quando si frequentano ambienti come palestre e piscine e durante i viaggi
  • Saugella attiva può essere utilizzato anche in corso di trattamenti vaginali topici
  • È supportato da numerosi studi clinici che ne attestano la sua azione e la sua sicurezza di impiego

Written by Antonio Umbriano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Inspire: dispositivo contro l’apnea notturna

Covid, Sileri: “Dai nonni con mascherina ed evitare abbracci”