';

“I mesi della vista”: campagna del Ministero della Salute

In 10 città screening gratuiti effettuati da oculisti e ottici. Chiusura a marzo a Milano

oculistiE’ partita a ottobre da Milano la campagna “I Mesi della Vista”, promossa da Commissione Difesa Vista in collaborazione con Andom, Anfao, Assogruppi Ottica, Federgruppi Ottica, Federottica, Soi, Vision+Onlus e Mido. Ottobre, tradizionalmente “Mese della Vista”, è scelto così da CDV per dare il via a un grande progetto su scala nazionale. Obiettivo dell’iniziativa, sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di una regolare prevenzione visiva attraverso un programma di screening della vista gratuito. Infatti, da ottobre a marzo, saranno una decina le città italiane dove i cittadini potranno usufruire dei punti di screening allestiti per l’occasione.

Si tratta di un’impresa ambiziosa e difficile – commenta  il presidente della Commissione Difesa Vista Vittorio Tabacchi che richiede tutti i nostri sforzi, visto che da numerose indagini si riscontra che gli italiani sono ancora poco sensibili e poco attenti alla salute dei propri occhi. Non solo per quanto li riguarda direttamente ma anche, paradossalmente e clamorosamente, nei confronti della salute dei propri figli”.

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, concorda con il presidente Tabacchi e spiega: “La prevenzione è una priorità della mia azione di governo della sanità e intendo promuoverla in tutte le sue forme e nei diversi ambiti ove essa può essere attuata. E’ una carta vincente capace di contribuire a garantire, nel medio e nel lungo periodo, la sostenibilità del sistema sanitario nazionale perché consente da un lato di diminuire i costi  derivanti dai ricoveri e dall’assistenza per malattie prevenibili e, dall’altro, di salvare tante vite salvaguardando la salute delle persone. Anche in ambito oftalmologico la prevenzione è importantissima: se prese in tempo molte patologie dell’occhio possono essere curate e guarite evitando così il rischio di incorrere in danni gravi, e a volte permanenti, alla vista. Questa iniziativa, “I Mesi Della Vista”, che prevede la possibilità per tutti i cittadini di sottoporsi a screening gratuiti in 10 città italiane, rappresenta in tal senso sicuramente una preziosa opportunità”.

L’iniziativa è sicuramente anche un’occasione per lanciare un forte messaggio di collaborazione fra classe medica e ottici: insieme per il bene del cittadino: Commissione Difesa Vista – prosegue Tabacchi – ha agito da catalizzatore delle varie professionalità attive nel campo della prevenzione visiva e le ha aiutate a mettere a fattor comune le rispettive esperienze, per fare fronte unito nella battaglia per una maggiore consapevolezza dell’importanza della salute visiva. Questa iniziativa vuole essere un esempio di proficua collaborazione tra i medici oculisti e gli ottici, che scendono in campo fianco a fianco per divulgare quanto più possibile questo importante messaggio di prevenzione”.

Anamnesi familiare, presenza di vizi di refrazione in famiglia o di patologie oculari, eventuale test ortottico e poi ancora esame del visus, misurazione della vista computerizzata e test di Amsler, che rileva i primi sintomi della degenerazione maculare legata all’età. Numerosi i controlli che oculisti e ottici metteranno a disposizione dei cittadini, con un’importante postilla: gli screening offerti non sostituiscono in alcun caso la visita che potrà essere effettuata dal medico oculista di fiducia. “Servono – conclude il presidente Commissione Difesa  Vista – tutte le competenze e tutta la capacità di mobilitazione delle Associazioni che fanno parte di CDV per continuare,con l’aiuto del Ministero, a sensibilizzare gli italiani sull’importanza dei controlli regolari e della prevenzione continua”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!