Questo sito contribuisce
alla audience di
Spazio Gosalute

Gonfiore Addominale: Come si presenta e quali sono i rimedi?

Woman Has Stomach Ache Sitting on Bench at Park

Il gonfiore addominale è una condizione molto comune, infatti circa il 40% della popolazione generale soffre di questo disturbo e lamenta di frequente una sensazione di pancia gonfia per via di un accumuli di gas nel tratto digerente, che scaturisce dall’ingestione di aria o da altri processi fermentativi intestinali.

E’ una condizione decisamente fastidiosa, essa si manifesta con un senso di pienezza e distensione addominale, spesso accompagnati da altri sintomi: meteorismo, nausea, crampi addominali con dolore più o meno intenso, stitichezza. Il gas in eccesso viene eliminato attraverso eruttazioni o flatulenza, con considerevoli implicazioni sul benessere psico-fisico di chi ne soffre abitualmente.

Principali Cause del Gonfiore Addominale

Il 99% del gas intestinale presente nel nostro organismo è rappresentato dall’azoto e ossigeno presenti nell’aria che respiriamo, e idrogeno, metano e anidride carbonica prodotti prevalentemente dalla fermentazione batterica. In presenza dei seguenti fattori di rischio:

  • aerofagia
  • ansia, depressione e insonnia
  • alterato assorbimento dei gas intestinali
  • condizioni di stress intenso
  • flora intestinale alterata, (candida, coli, clostridi) dovuta ad infezioni o assunzione di antibiotici
  • intolleranze alimentari (lattosio, glutine, ecc…)

Generalmente, il gonfiore addominale è una condizione di lieve entità associata prevalentemente ad abitudini alimentari e stili di vita scorretti e compare in seguito all’assunzione di alcuni cibi o bevande gassate.

In rari casi, il gonfiore addominale può essere anche la manifestazione di altre patologie ,come  la sindrome del colon irritabile, appendicite, presenza di calcoli alla cistifellea e gastroenterite virale.

Le donne combattono più frequentemente questo fastidio rispetto agli uomini per via del fatto che l’intestino è particolarmente sensibile alle alterazioni degli ormoni sessuali femminili; ad esempio durante la gravidanza o nel periodo pre-mestruale, il gonfiore addominale è una condizione ampiamente condivisa dalla maggior parte delle donne.

Gonfiore addominale: Dieta e alimenti da limitare

Come abbiamo già detto, la produzione di gas a livello intestinale è molto influenzata dalle nostre scelte alimentari. Determinati alimenti, tra cui:

  • carboidrati complessi
  • lieviti contenuti nei prodotti da forno (pane e pizza) o nella birra
  • legumi
  • cavoli, broccoli, broccoletti, carciofi
  • cipolle, scalogno, porro, aglio
  • melanzane, peperoni
  • mele, prugne, uva passa

favoriscono i fenomeni fermentativi e quindi la produzione di diverse quantità di gas a livello intestinale, con conseguente comparsa di pancia gonfia e aria nella pancia.

Nella maggior parte dei casi  è sufficiente ridurre l’assunzione di tali alimenti, mentre in caso di vere e proprie intolleranze potrebbe essere necessario fare delle indagini più approfondite e consultare il proprio medico curante  e procedere con diete alimentari volte a limitare cibi come salse elaborate, bibite frizzanti zuccherate, frappè, frullati e tutti quei cibi ricchi di aria, dolci, chewing-gum, superalcolici, thè e caffè che possono favorire la formazione di gas all’interno dell’intestino

Si consiglia una dieta bilanciata  per salvaguardare il benessere del nostro sistema gastro-enterico. Inoltre, per la nostra salute è importante non rinunciare agli alimenti in grado di provocare aria nella pancia, su tutti i legumi e gli ortaggi (indispensabili per la nostra dieta), tenendo sempre a mente dei piccoli accorgimentii:

  • scegliere prodotti freschi e di qualità evitando quelli precotti
  • consumare piccole porzioni
  • alleggerire le pietanze riducendo i condimenti
  • optare per metodi di cottura salutari (vapore, microonde, griglia o piastra, padella antiaderente, pentola a pressione)
  • consumare i pasti lentamente senza troppa foga
  • bere acqua a sufficienza

 Inoltre si consiglia il consumo di cibi che aiutano la diuresi, come gli asparagi e i cetrioli (contengono oltre il 95% di acqua) e di alimenti altamente digeribili, come pesce e carne bianca, soprattutto se cucinati in modo povero di grassi.

Gonfiore addominale: I rimedi

Sebbene per alcuni individui la sensazione avvertita sia abbastanza tollerabile e occasionale, in molti casi si presenta piuttosto frequentemente rendendo necessario intervenire con trattamenti e cure in grado di alleviare o eliminare del tutto i sintomi che possono influire sul benessere psico-fisico di chi ne soffre.

Tra i rimedi naturali più efficaci contro il gonfiore addominale, le tisane o decotti a base di finocchio rappresentano le preparazioni più comunemente utilizzate. Grazie alle spiccate proprietà carminative infatti il finocchio inibisce la fermentazione batterica responsabile dell’accumulo di gas, prevenendo il gonfiore addominale e alleviando la fastidiosa sintomatologia. Risultano altre efficaci  le proprietà benefiche della melissa, della menta e della camomilla, che possiedono proprietà antispasmodiche, lenitive e calmanti, e si rivelano un ottimo aiuto nell’alleviare il gonfiore addominale anche in caso di stress. Anche il coriandolo, grazie alle sue proprietà antispasmodiche e digestive viene usato, fin dai tempi antichi, per il benessere dell’apparato digerente.

Gonfiore Addominale : integratori

Sebbene gli integratori non sostituiscano una dieta appropriata, possono coadiuvare efficacemente la terapia nutrizionale nel ripristinare il fisiologico equilibrio gastro-intestinale. Tra i prodotti più indicati vi sono i preparati a base di estratti vegetali dalle spiccate proprietà carminative, pro-digestive e calmanti (carciofo e tarassaco, cumino, menta, finocchio,coriandolo, melissa e malva) da associare ad agenti carminativi, noti per le proprietà anti-gonfiore, grazie alla capacità di assorbire i gas intestinali in eccesso. Ottimi alleati anche gli integratori a base di fermenti lattici che regolarizzano la flora batterica intestinale, contrastando e prevenendo fenomeni di meteorismo e gonfiore addominale e di frutto-oligo-saccaridi (fibre solubili presenti in diversi frutti, verdure e piante), in grado stimolare in modo selettivo la crescita e il metabolismo della flora batterica, favorendone il riequilibrio. A tal proposito vi consigliamo di L’integratore Macoform dell’azienda Wellvita.

 

 

Aggiungi un commento

Clicca qui per aggiungere un commento

error: Content is protected !!
/* ]]> */