Questo sito contribuisce
alla audience di

Abuso di Sostanze – (alcolismo e tossicodipendenza)

sintomi cause e rimedi dell'alcolismo e tossicodipendenza

L’abuso di sostanze come Alcol e Droga, inclusi i farmarci è una forma di dipendenza sia essa fisica o psicologica. Nessuno conosce il motivo per cui alcuni individui sviluppano una dipendenza mentre altri ne sono immuni, tuttavia le prove indicano che fattori genetici, elementi ambientali e la psicologia del singolo individuo rivestono un ruolo essenziale in tale disturbo. Le droghe e l’alcol possono causare gravi danni a tutti gli apparati dell’organismo ed entrambi hanno un effetto tossico sul fegato, un organo il cui funzionamento è cruciale per numerosi apparati organici. Ovviamente, anche il danno cerebrale desta preoccupazione. A prescindere dalla possibilità, peraltro estremamente reale, di un’overdose  con esito letale (la cui probabilità aumenta se si combinano droga e alcol), l’abuso di sostanze può dare luogo a patologie che mettono in serio pericolo la vita.

Poichè i radicali liberi presenti in tale sostanze sono cancerogeni, l’incidenza di tumori a carico di mammelle, bocca, esofago e fegato è elevata tra gli alcolisti e i tossicodipendenti. La cocaina e l’eroina possono danneggiare gravemente il cuore e la condivisione dell’ago può condurre alla trasmissione di Aids ed epatiti. Le droghe possono inoltre dare luogo a disturbi psicologici, quali ansia, panico e depressione, insufficienza renale a causa dell’eccessiva produzione di urina ( problema riscontrato soprattutto nell’abuso di alcolici), ictus e impotenza a seguito della depressione del sistema nervoso centrale e, infine, una lunga sequela di altri disturbi riconducibili a un sistema immunitario compromesso. L’alcolismo e la tossicodipendenza sono la causa primaria di incidenti stradali, omicidi, suicidi e atti di violenza.

Il trattamento vero e proprio inizia quando la persona che ha sviluppato una dipendenza smette di bere o di drogarsi. tuttavia il processo raramente termina qui. Molti individui soffrono crisi di astinenza, in cui i sintomi includono problemi cardiaci, sudorazione profusa, tremori, disidratazione, convulsioni e allucinazioni. Durante questo periodo, risulta necessaria la supervisione di un medico. Inoltre , la maggior parte dei soggetti con un grave problema di dipendenza deve affrontare anche la componente psicologica del disturbo e, in tal caso, può trarre beneficio dalla psicoterapia o da gruppi di sostegno nell’ambito di associazioni quali gli Alcolisti anonimi e gruppi analoghi per tossicodipendenti. É fortemente consigliato anche il sostegno spirituale.

Gli squilibri biochimici possono predisporre un individuo alla dipendenza da droghe o alcol. Ad esempio, gli individui soggetti a depressione di natura biochimica possono ricorrere all’uso di alcol o droghe per trovare conforto. Le vittime dell’alcolismo 

Le complementari volte alla cura dell’alcolismo e tossicodipendenza hanno come principale obiettivo quello di ripristinare l’equilibrio a livello organico ed affrontare i disturbi emotivi, mentali e spirituali. La disintossicazione per mezzo di terapie naturali contribuisce a migliorare la vitalità della persona.

Alcolismo e tossicodipendenza, quali sono i sintomi?

Quando si cerca di stabilire se un individuo ha sviluppato una dipendenza da droghe o alcol, è importante rendersi conto che questa può assumere varie forme e che non esiste uno schema preciso di abuso. Solitamente la dipendenza si sviluppa con il passare del tempo, quando il consumo occasionale di alcol o droghe si trasforma in uso pesante e quindi in dipendenza totale; tuttavia, alcune persone si ritrovano vittime del problema fin dalla prima volta che si accostano al bicchiere, al fumo o all’ago. Alcuni etilisti, bevono esclusivamente vino, birra o determinati tipi di superalcolici, mentre altri bevono qualsiasi cosa contenga una traccia di alcol, compresi colluttori e profumi. Anche la frequenza dell’abuso è variabile: alcuni soggetti dipendenti consumano piccole quantità di sostanze durante il giorno ( gli etilisti possono ad esempio correggere il caffè, i succhi di frutta, il tè o altre bevande aggiungedovi del liquore), mentre altri rimangono sobri per lunghi periodi tra un’eccesso e l’altro. La personalità degli individui che abusano di sostanze, poi, assume diversi aspetti, dagli stereotipi di violenza, eccessi di rabbia, sbalzi di umore quotidiano. L’abuso di alcol o droghe è una condizione che può essere legata a qualsiasi età o a entrambi i sessi. Vi è solo una regola generale: se la persona ha bisogno di consumare alcol o droghe non solo per alleviare la tensione ma per sentirsi “normale”, significa che è entrata negli ultimi stadi della dipendenza e deve cercare aiuto il più presto possibile.

Alcolismo e Tossicodipendenza: quali sono le cause?

Non è chiaro perchè alcune persone siano più soggette di altre a sviluppare una dipendenza. Di seguito sono elencate le principali possibilità:

  • Predisposizione genetica alla dipendenza
  • Problemi psicologici, tra cui depressione
  • Fattori Ambientali, quali la diffusa disponibilità di droghe e la pressione sociale
  • Carenze nutrizionali
  • Squilibrio glicemico

Tecniche di Indagine

I seguenti esami di laboratorio consentono di stabilire le possibili cause della tendenza all’abuso di sostanza:

  • Analisi delle vitamine e dei minerali ( in particolare magnesio, vitamina B, cromo) – esame del sangue
  • Funzionalità dell’apparato digerente e riscontro di eventuali microbi, parassiti e agenti micotici ( Candida) – esame delle feci
  • Intolleranze/allergie alimentari e ambientali – esame del sangue, prove allergiche, test elettrodermico
  • Glicemia – esame del sangue
  • Equilibrio degli aminoacidi – esame del sangue o delle urine

 

Come curare l’alcolismo e la tossicodipendenza : Il trattamento

La Dieta

Alimenti Consigliati : È inanzitutto essenziale ripristinare le condizioni di salute degli apparati organici danneggiati incominciando a consumare pasti completi a base di alimenti naturali. Tutte le varietà di frutta e verdura fresche, creali integrali, fagioli, frutta secca, semi e proteine animali magre contribuiranno a far recuperare una sensazione di equilibrio ed energia. Se la condizione di dipendenza induceva disappetenza, può essere difficile sedersi a tavola e consumare 3 pasti abbondanti al giorno; pertanto si consiglia di fare numerosi spuntini nell’arco della giornata. Tale strategia consentirà anche di mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue e di evitare la manifestazione di fame incontrollabile. Il consumo di un bicchiere di acqua pura ogni due ore non solo consente di idratare adeguatamente l’organismo ma anche di infondere un senso di benessere, oltre a diminuire la tentazione di abbuffarsi di cibi poco salutari. L’acqua aiuta inoltre a smaltire le tossine accumulate dall’organismo. È possibile che si presentino difficoltà a prendere sonno senza l’aiuto di droghe o alcol. In tal caso, si consiglia di fare uno spuntino a base di tacchino o pollo accompagnato da cracker prima di andare a letto. Tali alimenti sono fonti eccellenti di triptofano, una sostanza chimica che attiva la produzione di serotonina, ossia il neurotrasmettitore che concilia il sonno. Per ulteriori suggerimenti, si rimanda il lettore alla voce Insonnia

Alimenti da Evitare: Quando si cerca di spezzare la dipendenza, è facile che la persona ricorra istintivamente al consumo di cibi zuccherati o bevande contenenti caffeina. È essenziale non lasciarsi andare alla tentazione perchè la caffeina e lo zucchero raffinato non fanno che aumentare il desiderio di droga. Ovviamente il consumo di alcol è fuori questione, anche se in precedenza non costituiva un problema.

Disintossicazione : L’astensione assoluta da alimenti solidi è controindicata quando si attraversano crisi di astinenza, poichè un’alimentazione bilanciata contribuisce ad attenuare il bisogno urgente di droghe e alcol. Nel momento in cui si rimane sobri per un periodo prolungato, tuttavia, è consigliabile sottoporsi a un protocollo di disintossicazione per eliminare dall’organismo tutti i veleni introdotti con droghe o alcolici. È posssibile, anzi lo si raccomanda, bere succhi di frutta e verdura in abbondanza, tisane e zuppe durante il periodo di depurazione. Per disintossicare completamente l’organismo saranno necessari almeno quattro mesi di alimentazione seguendo una dieta sana ed equilibrata e digiuni a cadenza mensile. Se il consumo di fibra era generalmente ridotto – situazione frequente in alcuni soggetti dipendenti – è possibile che sia subentrata una grave condizione di stipsi. L’adozione del regime alimentare precedentemente descritto è sicuramente di aiuto, tuttavia è anche importante espellere le scorie tossiche dall’intestino. Se si hanno problemi in tal senso, si consiglia di consultare la voce Stipsi.

Rimedi Naturali contro l’alcolismo e la tossicodipendenza

7 PRESCRIZIONI FONDAMENTALI  – ABUSO DI SOSTANZE

  1. Complesso multivitaminico a elevata efficacia : Assumere il preparato attenendosi alla posologia indicata sulla confezione. Questo integratore alimentare fornisce una combinazione di vitamine e minerali che coadiuvano il processo di disintossicazione e migliorano l’umore.                                                                                                                  
    Più venduti - Posizione n. 1
    Glucosamina, Condroitina, Metilsulfonilmetano (MSM), con Boswellia Serrata 180 Compresse Rivestite facili da deglutire di Rite-Flex
    46 Recensioni
    Glucosamina, Condroitina, Metilsulfonilmetano (MSM), con Boswellia Serrata 180 Compresse Rivestite facili da deglutire di Rite-Flex
    • SUPPORTO - Ogni compressa contiene glucosamina solfato 500 mg, condroitina solfato, MSM e Boswellia.
    • CON BOSWELLIA SERRATA -Boswellia, noto anche come incenso indiano, è un estratto di erbe preso dalla Boswellia serrata.
    • DOSE CONVENIENTE- Le nostre compresse da 180 compresse hanno un valore immenso che consente di fornire glucosamina, condroitina, metilsulfonilmetano (MSM) e Boswellia SERRATA.
    • SENZA GLUTINE, FRUMENTO, LATTE, OGM - Le nostre compresse sono esenti da OGM e prive di latte, lattosio, glutine o frumento. L'integratore non è contaminato da pesticidi, funghicidi, fertilizzanti artificiali o altri inquinanti.
    • QUALITÀ ASSICURATA - Il nostro prodotto è fatto proprio qui nel Regno Unito con i più alti ingredienti di purezza e salvaguardato dai più alti standard di produzione in tutto il mondo.
    Più venduti - Posizione n. 2
    SanaExpert Arthro Forte, Integratore per Rafforzare Ossa, Articolazioni e Cartilagine con Glucosamina, Condroitina, MSM, 120 Capsule
    5 Recensioni
    SanaExpert Arthro Forte, Integratore per Rafforzare Ossa, Articolazioni e Cartilagine con Glucosamina, Condroitina, MSM, 120 Capsule
    • INTEGRATORE PER ARTICOLAZIONI: Ricco di vitamine e minerali biologici di alta qualità per una completa protezione delle cartilagini.
    • INGREDIENTI: Arthro Forte contiene MSM, solfato di glucosamina, collagene, vitamina C. É totalmente privo di glutine, lattosio, fruttosio o additivi.
    • EFFETTI DI ARTHRO: Allevia dolori muscolari, crampi e infiammazioni alle articolazioni, ricostituisce la cartilagine ed irrobustisce le ossa.
    • DOSAGGIO: Assumere ogni giorno 2 capsule di Arthro Forte con abbondante acqua durante il pasto principale.
    • IL NOSTRO SERVIZIO: Arthro Forte é prodotto e confezionato in Germania ed ha una qualità premium certificata. Per qualsiasi dubbio non esitare a contattare il nostro servizio clienti disponibile in italiano, tedesco, inglese, francese e spagnolo.
  2. Cardo mariano: Assumere 250 mg tre volte al giorno di prodotto standardizzato con estratto di silimarina titolato all’80-85%. Il cardo mariano aiuta il fegato a disintossicarsi e ne riduce i livelli di enzimi epatici in eccesso.
  3. Complesso vitaminico B: Assumere 50 mg due volte al giorno. Molte delle vitamine del complesso B sono fondamentali per la disintossicazione, migliorano l’umore e conferiscono energia.
  4. Rimedio omeopatico Nux vomica: Assumere una diluizione 30C due volte al giorno per due settimane. Questo rimedio riduce i sintomi di irritabilità, nausea, stipsi e spossatezza legati all’astinenza.
  5. Cromo: Assumere 200 μg due o tre volte al giorno. Il cromo riduce il desiderio di zucchero e di alcol.
  6. L-glutamina: Assumere 500 mg tre volte al giorno a stomaco vuoto. Questa sostanza migliora l’umore e alza i livelli di energia.
  7. 5-idrossitriptofano (5-HTP): Assumere 100 mg tre volte al giorno lontano dai pasti. Questa sostanza riduce la depressione e l’ansia spesso frequenti durante le crisi di astinenza. Assunto prima di addormentarsi concilia il sonno. Evitare se si stanno assumendo antidepressivi o ansiolitici.

Rimedi omeopatici per curare l’alcolismo e la tossicodipendenza

Per alleviare i sintomi di questa patologia assumere una diluizione 6D, 12D, 6C,12C o 30C due volte al giorno per due settimane. qualora la cura faccia effetto, si interrompa l’assunzione e si riprenda solo qualora dovessero ricomparire i sintomi.

Arsenicum album è particolarmente indicato in caso di ansia, affaticamento o irrequietezza, spesso accompagnati da dolori che si attenuano con il calore. I sintomi peggiorano tra la mezzanotte e le due del mattino.

Ignatia amara è utile in caso di isteria ed esaurimento emotivo che si presentano sotto forma di sbalzi repentini di umore, sintomi nevrotici, ansia, contrazioni muscolari e spasmi.

Lachesis viene utilizzata nei soggetti dipendenti che presentano un comportamento violento. Questi individui sono spesso gelosi, paranoici e sospettosi. Si presenta spesso una forte intolleranza nei confronti di qualsiasi cosa tocchi la gola.

Lycopodium (Lycopodium clavatum) è consigliato a quanti hanno sviluppato dipendenza da alcol o droghe. Sono persona irritabili e dalla bassa autostima. Spesso sono freddolosi. Hanno di frequente un convulso desiderio di dolci e problemi di digestione, come gas intestinali e gonfiore addominale.

Nux vomica è indicato per per curare i sintomi emotivi legati all’astinenza come irritabilità e rabbia, oltre che a sintomi fisici come nausea, stipsi, freddo e stanchezza cronica. Chi si trova in questa situazione è spesso particolarmente sensibile ai rumori, agli odori ed al contatto fisico.

Sulphur è adatto a ridurre il forte desiderio di alcol. Si tende ad essere accaldati ed a desiderare bevande fresche e cibi speziati. Sono frequenti eritemi cutanei.

Aroma terapia: in questo ambito il ginepro si dimostra particolarmente utile per disperdere le sostanze velenose ed espellerle dall’organismo. si consiglia di mescolare l’essenza ad un olio essenziale di base e di praticare un massaggio linfodrenante. Utile anche aggiungerne qualche goccia in una vasca per un bagno caldo. Gli oli che hanno un effetto antidepressivo sono la lavanda, il bergamotto e la camomilla. Nei casi in cui è frequente sentire fame, può tornare utile inalare l’essenza di bergamotto per ridurre l’appetito e lo stress.

Fiori di Bach: una volta individuato il dosaggio più indicato per la propria persona, versare alcune gocce sotto la langua ed attendere trenta secondi prima di deglutire. questo rimedio può essere assunto ogni volta che se ne sente l’esigenza. Scegliere Aspen per paure imprecisate ed indecifrabili; Cherry Plum per combattere pensieri o impulsi violenti; Crab Apple se si prova vergogna per la propria condizione; Holly se si è stili nei confronti degli altri al solo scopo di nascondere la propria situazione; Mustard per chi soffre di crisi depressive intermittenti; Star of Bethlhem per coloro che devo affrontare uno shock o una crisi.

 

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Gruppo Salatto
/* ]]> */