Questo sito contribuisce
alla audience di
Eventi

Giornata Mondiale contro le Droghe

Nella Giornata mondiale contro le droghe presentato un trattamento specifico per il trattamento e la cura diunaformadiabusosemprepiùdiffusacheportagiovani egiovanissimi all’assunzionemultipladisostanzepsicoattive moltiplicandole conseguenze rischiose immediatee la possibilità didipendenza da quest’ultime. Ènatoal PoliclinicouniversitarioA. GemellidiRomaun servizio inDay-hospital dedicato a una forma insidiosa epococonosciuta di dipendenzachemoltiplicairischiperlasaluteesconvolgespessogiovanissimi ignari deipericolicuivannoincontro:ilpoliabuso.Quandosi èpredadell’usodipiù sostanze psicoattive associate all’uso di alcolepsicofarmaciperesempio,siinstauraunadipendenzamultiplaancorapiù insidiosa.

 Il servizio di Day-hospital di Psichiatria e Farmacodipendenza, presentato in occasione della Giornata Mondiale contro le droghe che si celebra ogg,i èdirettodal professor Pietro Bria del edèun’esperienzanuovainquestosettore: “saremo tra i primi a valutare l’efficacia del regime di Dhcon queste persone, garantendounaspecificitàrelativaallapresaincaricopsico-fisicadell’utente con l’interventodiun’equipemultidisciplinare senzalanecessitàdellaresidenzialità dell’intervento,maavvalendosidiunpresidiosanitarioimportantequaleilricoveroin Dayhospital.Quindiunaviadimezzoche,sottolineandol’importanzadelproblemanon proponelaresidenzialità”,spieganoi referenti del progetto il professor Luigi Janiri, il dottor Gianluigi Conte, il dottor Federico Tonioni.

 “Lanostraesperienza conpersone dai16ai26anni,adolescentieigiovaniadulti,ciha insegnatomolto – spiega la dottoressa Raffaella Franza, psicologa e psicoterapeuta dell’Associazione La Promessaonlus che cura gli aspetti riabilitativi del progetto.Abbiamoriflettutosulla necessitàdipercorsispecificie differenziati rispetto a utenti di età maggiore, che tengano conto della enorme flessibilitàpsichicadicuidispongonolepersone diquestafasciad’etàedellanaturale capacitàdievolversi.Il serviziohalafinalitàdirispondereaqueste domandespecifichedi trattamento”.

 In cantiere c’èancheunprogettodieducazionerivoltoallescuole,ovverodi organizzare momentiinformativo-formativi nellescuole secondarie superiori,conundupliceobiettivo:daunlatofareprevenzione versol’usodisostanzee icomportamenti arischio,dall’altrorendere consapevoliigiovanideglieffettiditali sostanzealfinedimodificareicomportamenti arischiocorrelatiall’usodisostanze psicotrope.

 

 Per approfondimenti e interviste: prof Luigi Janiri 335.462669

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

error: Content is protected !!
/* ]]> */