';

Giornata del glaucoma 2014: screening mirato e gratuito

Appuntamento fino al 15 marzo il 64 città italiane

imagesSono circa un milione le persone malate in Italia, ma la metà di esse non lo sa. Iniziative in circa 64 città italiane assieme all’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità e alle sezioni provinciali dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti: dai check-up oculistici gratuiti alla distribuzione di opuscoli presso punti informativi fino a incontri aperti al pubblico . La pressione oculare va costantemente tenuta d’occhio: serve a prevenire la riduzione della vista fino alla cecità. Per questo si effettueranno controlli oculistici gratuiti e altre iniziative informative in occasione della settimana mondiale dedicata al glaucoma, che si celebrerà fino al 15 marzo 2014. Si tratta di una malattia oculare spesso associata all’aumento della pressione dell’occhio. 

Questa iniziativa, organizzata dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus, si svolgerà in circa 64 città italiane, in una trentina delle quali si effettueranno anche controlli oftalmici gratuiti a bordo di Unità mobili o in strutture sanitarie. Nelle città restanti saranno, in ogni caso, allestiti punti informativi e/o organizzati incontri aperti al pubblico.

I check-up oculistici comprenderanno la misurazione del tono oculare (tonometria). Infatti, analogamente a quello che avviene con gli pneumatici, la pressione degli occhi deve avere un valore né troppo basso né troppo elevato. Una pressione eccessiva danneggia il nervo ottico: il campo visivo si restringe progressivamente e si può diventare ipovedenti o ciechi.

Secondo l’Oms il glaucoma colpisce 55 milioni di persone nel mondo; ma spesso è silente, ossia senza sintomi, per cui la malattia è stata definita il “ladro silenzioso della vista”. In Italia si stima che ci siano un milione di persone malate generalmente con più di 40 anni, ma in un caso su due la malattia non è ancora stata diagnosticata. Dopo la cataratta non operata (51%), la seconda causa di cecità evitabile nel mondo è proprio il glaucoma (l’8% di 39 milioni di non vedenti). 

“Spesso non si è a conoscenza – ha affermato l’avv. Giuseppe Castronovo, Presidente della IAPB Italia onlus – degli effetti dannosi delle malattie oculari e, in particolare, dei reali rischi a cui può andare incontro la vista. Questo è vero soprattutto per una malattia subdola come il glaucoma. Così come la pressione sanguigna troppo alta fa male al nostro organismo, la pressione eccessiva dell’occhio rappresenta una seria minaccia per gli occhi: la prevenzione è indispensabile per tutelare questo preziosissimo dono che è la vista, da sempre il senso più amato dall’uomo e il simbolo della salute”.

L’iniziativa – portata avanti di concerto con i Comitati provinciali della IAPB Italia onlus e le sezioni provinciali dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti – mira a una sensibilizzazione della popolazione sulle patologie e i disturbi visivi: la diagnosi e gli interventi precoci sono sempre fondamentali. 

 

 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!