in

Corso di Alta Formazione in Ginecologia Oncologica

L’evento si conclude oggi a Campobasso

143174572Nel corso degli ultimi anni il trattamento dei tumori ginecologici è notevolmente cambiato. Grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie e dei nuovi farmaci chemioterapici (Target Therapy) è possibile migliorare la prognosi e quindi l’aspettativa di vita delle pazienti. Considerando la continua evoluzione dei trattamenti specialistici è fondamentale un periodico e costante aggiornamento professionale.

Il Corso di alta formazione “NEW BORDERS IN GYNECOLOGICAL SURGERY”, organizzato dall’Unità Operativa di Ginecologia Oncologica della Fondazione “Giovanni Paolo II”, diretta dal dott. Vito Chiantera, rappresenta un’ occasione di confronto tra i maggiori esperti del settore a livello nazionale ed internazionale. Partecipano oncologici, chirurghi e ginecologici provenienti da tutt’Europa.

L’evento si conclude oggi a Campobasso nell’Aula “Crucitti” della Fondazione “Giovanni Paolo II”. Tre sono le sessioni monotematiche: “Carcinoma dell’Ovaio”; “Carcinoma del Collo dell’Utero” ed “Endometriosi profonda”.

Dopo i Saluti del Direttore Generale, Dott. Gianfranco Rastelli, del Rettore dell’Università Degli Studi del Molise, Prof. Gianmaria Palmieri, del Direttore Scientifico, Prof. Giovanni Scambia, ha introdotto i lavori il Direttore del Corso, Dott. Vito Chiantera.

Partecipano all’appuntamento alcuni dei maggiori esperti nazionali ed internazionali tra cui il Prof. Giovanni Scambia (Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma), il  Prof. A.Schneider (Università di Berlino), il Prof. M.Hoeckel (Università di Lipsia), il Dott. M.Deraco (Istituto Nazionale dei Tumori di Milano), il Dott. M.Malzoni (Casa di Cura Malzoni di Avellino) e il Dott. E.Vizza (Istituto Nazionale dei Tumori di Roma).

Durante lo svolgimento del lavori è stato previsto un collegamento diretto con le sale operatorie in modalità “live surgery” e sono stati proiettati interventi di chirurgia ginecologica oncologica in modo che i corsisti hanno potuto apprendere  in tempo reale le nuove metodiche terapeutiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Sole e salute: l’importanza della vitamina D

Eccellenze in sanità: nuovo Polo tra Neuromed e Scanmed