in

Firenze risponde con entusiasmo all’iniziativa “I Mesi della Vista”

Oculisti e ottici si sono messi a disposizione della cittadinanza a bordo di un camper attrezzato

oculisti-300x200Oltre 270 persone visitate: il 70 % necessita di una correzione della vista mentre al 32% è stata consigliata una ulteriore visita oculistica. Ottimo riscontro nel capoluogo toscano per l’iniziativa “I Mesi della Vista”, promossa dalla Commissione Difesa Vista (Cdv) con il Patrocinio del Ministero della Salute e del Comune di Firenze, che si è svolta sabato 18 e domenica 19 gennaio in Piazza Santa Croce.

In questa quarta tappa della speciale campagna di prevenzione che attraverserà tutta l’Italia – già andata in scena a Milano, Padova e Torino dove ha registrato un forte coinvolgimento della popolazione con oltre mille persone intervenute – più di 270 cittadini, 128 donne e 146 uomini, si sono sottoposti a esami e controlli della vista gratuiti effettuati da oculisti e ottici, seguendo un protocollo condiviso e sotto l’egida di Cdv.

Dopo una anamnesi per valutare la presenza di vizi di refrazione o di patologie oculari in famiglia, gli oculisti hanno effettuato un’analisi del tono e del fondo oculare e gli ottici hanno eseguito l’esame della refrazione e il Test di Amsler per determinare l’efficienza visiva, suggerire soluzioni e stabilire la presenza dei sintomi di una degenerazione maculare.

Il paziente più piccolo aveva solo 6 anni mentre il più anziano 83, età media 56 anni; dagli screening è emerso che il 70% dei visitati necessita di fare o rifare una correzione mentre al 32% è stata consigliata una ulteriore visita oculistica, l’8% è invece risultato positivo al test di Amsler. Pochi gli utilizzatori di lenti a contatto, solo 12 rispetto a 202 portatori di occhiali. Per quanto riguarda i difetti visivi, spicca l’alta percentuale di astigmatici, superiore all’80%, mentre colpisce negativamente il dato di chi acquista premontati presso le bancarelle pari al 33% di chi ne fa uso.

L’atteggiamento degli italiani verso la propria salute oculare è a dir poco approssimativo: ben 1 su 5 non si preoccupa della propria vista e oltre il 60% non si è mai sottoposto a un controllo specialistico negli ultimi 3 anni. La Commissione Difesa Vista attualmente composta da ANDOM (Associazione Nazionale Distribuzione Ottica Moderna), Assogruppi Ottica, Federgruppi Ottica, Federottica, ANFAO-Mido, SOI (Società Oftalmologica Italiana) e Vision + Onlus – ha proprio come obiettivo quello di promuovere la cultura della prevenzione e, per farlo, mette in atto azioni mirate sul territorio come questa, avvalendosi della collaborazione di tutti i migliori professionisti della visione, oculisti da una parte e ottici dall’altra.

 L’iniziativa I Mesi della Vista – da ottobre 2013 a marzo 2014 – coinvolgerà in totale 10 città e i prossimi appuntamenti saranno a Bologna, Genova, Parma, Roma, Venezia e Ferrara. Ultimo appuntamento a Milano, con una “tappa speciale” a inizio marzo durante Mido – Mostra Internazionale di Ottica Optometria e Oftalmologia – la più grande fiera di settore a livello internazionale.

La campagna di screening gratuiti ha il sostegno proprio di Mido, principale sponsor di Cdv e Essilor che mette a disposizione i suoi strumenti professionali più sofisticati e all’avanguardia come il Visiotest. Per la tappa di Firenze Topcon Italia ha fornito la strumentazione per gli screening degli oculisti (in particolare: tonometro a soffio e OCT).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

La partecipazione attiva della persona disabile nel contesto di vita

Vaccino anti-HPV: in Italia la copertura con 3 dosi ferma al 69%