Medicina e chirurgia Top news

Finalmente autunno: gli allergici ringraziano

Un caldo inconsueto, iniziato in anticipo e che ancora perdura, ha aumentato quest’anno i casi di allergie gravi e al Servizio Autonomo di Allergologia e Immunologia Clinica dell’Istituto Scientifico di Pavia della Fondazione Maugeri sono in crescita le richieste di vaccinazione. Facciamo il punto con lo specialista sulla stagione pollinica che sta per chiudersi.  Aumento dei casi gravi di allergia e delle richieste di vaccino: questo il bilancio con cui il Servizio Autonomo di Allergologia e Immunologia Clinica dell’Istituto Scientifico di Pavia della Fondazione Maugeri si appresta a chiudere la stagione pollinica 2011.

“Quest’anno i sintomi delle allergie sono iniziati in anticipo e sono continuati molto più a lungo in confronto agli anni scorsi a causa del caldo prolungato – afferma la dr.ssa Gianna Moscato, Responsabile del Servizio -. La stagione dei pollini è esplosa in maggio ed è continuata fino a pochi giorni fa; le temperature, più elevate rispetto alla media stagionale, hanno prolungato la fioritura delle piante e il rilascio dei pollini nell’aria aumentando i casi gravi di allergia soprattutto in primavera”.

A fronte di condizioni climatiche più difficili da gestire, sembra che i cittadini siano più consapevoli dei vantaggi che presenta il vaccino: “Quest’anno abbiamo registrato un aumento delle richieste di vaccinazione – continua la dr.ssa Moscato – segno che gli allergici comprendono, più che in passato, che il vaccino presenta diversi vantaggi rispetto ai farmaci: è più efficace, in quanto attenua notevolmente i sintomi delle allergie, e consente di risparmiare sulla spesa dei medicinali”.

 

 

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!