';

Ferite da taglio: i vantaggi del cerotto impermeabile

Può capitare che nel lavoro, ma anche durante il tempo libero o nel corso delle normali attività quotidiane ci si possa ferire. Ferite da taglio, escoriazioni, abrasioni sono episodi comuni causati da manovre sbagliate, distrazioni e piccoli incidenti domestici.

In che modo intervenire? Innanzitutto non sottovalutando la ferita. Piccola o grande che sia, infatti, la ferita rappresenta un evento traumatico per il nostro corpo che va gestito con la massima attenzione.

Le ferite si dividono in superficiali, quando interessano gli strati superficiali della cute (escoriazioni, abrasioni e piccoli tagli) e in profonde e penetranti, quando il danno ai tessuti riguarda la cute più in profondità.

Le ferite superficiali possono essere trattate direttamente dall’interessato usando le giuste precauzioni e un minimo di accortezza. L’obiettivo è evitare qualsiasi forma di complicazione, come ad esempio le infezioni, e contribuire a velocizzare il più possibile il percorso di guarigione.

Ricordiamo sempre che prima di occuparsi di una ferita propria o altrui è necessario lavarsi accuratamente le mani con acqua pulita e sapone oppure strofinarle accuratamente con gel disinfettante.

Uno dei rimedi più efficaci per trattare le piccole ferite da taglio è il cerotto. Erroneamente, infatti, si crede che la ferita possa guarire prima, se in contatto con l’aria. Invece non è così. La ferita guarisce prima quando il processo di cicatrizzazione delle pelle avviene in ambiente umido e il cerotto impermeabile, in particolare, è la soluzione migliore in questi casi perché impedisce che la ferita possa infettarsi e protegge la pelle da acqua e sudore.

Fonte: https://www.my-personaltrainer.it/


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!