in

Eutanasia, sempre più italiani scelgono la Svizzera per la ‘dolce morte’

In quattro anni è quintuplicato il numero delle richieste

ospedaleE’ in costante aumento il numero degli italiani che si rivolgono alla Svizzera per chiedere di essere aiutati a morire. Dalle 4 richieste del 2009 si è passati alle 22 nel 2012. E’ quanto emerge da uno studio pubblicato sul ‘British Medical Journal’, che analizzando i dati dell’Istituto di medicina legale di Zurigo ha stimato in 4 anni un raddoppio dei ‘turisti del suicidio‘ assistito nella Confederazione elvetica.

Dal 2008 al 2012, sono stati complessivamente 611 i pazienti arrivati in Svizzera dall’estero (31 Paesi) per chiedere la ‘dolce morte’. Gli aumenti maggiori riguardano il flusso di malati dall’Italia e dalla Francia (da 7 nel 2009 a 19 nel 2012).

A guidare la ‘top ten’ delle richieste di eutanasia provenienti da extra-Svizzera dal 2008 al 2012 figurano la Germania (268 pazienti) e il Regno Unito (126), che insieme coprono quasi i 2 terzi del totale. Al terzo posto la Francia (66 pazienti) e al quarto l’Italia (44). Seguono Usa (21), Austria (14), Canada (12), Spagna (8) e Israele (8).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

E’ Lo stile di vita dei genitori a decidere il futuro del bebè

Ad Alghero le ultime scoperte su nevrosi e demenze