Salute

Ecco le regole per evitare i malanni di stagione

images (1)Il corpo umano è una macchina complessa e quasi perfetta; l’adattamento ad ogni situazione climatica è una delle sue principali caratteristiche. Per evitare malanni e malesseri dovuti a un clima variabile o a continui sbalzi di temperatura, quando ci stiamo magari godendo una giornata di sole all’aria aperta o affrontiamo una bella e salutare passeggiata, è opportuno seguire alcuni piccoli accorgimenti: vestirsi a strati per adeguare l’abbigliamento alla temperatura, adattare l’attività fisica alle condizioni climatiche, ma soprattutto assumere un’alimentazione varia e leggera.

Niente di meglio che dotarsi dunque di una B-Bag, un cestino completo di cibi sani e ricchi di vitamine B – note come vitamine energetiche perché aiutano a trasformare il cibo in energia di pronto utilizzo per l’organismo – per sfruttare a pieno inutrienti del cibo. Senza dimenticare un’abbondante scorta di acqua, è bene portarsi con sè un pranzo al sacco composto da: pane integrale con bresaola e lattuga (B6, B12, B9, magnesio) oppure insalata di lattuga, cetrioli e uovo sodo (B1, B2, B6, B12, potassio) o fagioli e tonno (B6, B9, potassio); un cubetto di grana (B12), prugne (B1, B2) o fragole (B9) e una merenda con 4 mandorle o 2 noci (B1, potassio, magnesio) per gli adulti; con banana (B1, B2, B3, potassio) per i bambini. Anche un quadratino di cioccolato fondente può essere utile se ci sorprende un calo brusco e forte della temperatura.

E’ il suggerimento della dottoressa Diana Scatozza, medico e nutrizionista, che chiarisce “Sono alimenti freschi e facili da digerire, che reintegrano le calorie (circa 70 kcal/ora per i genitori e 100 kcal/ora per il bambino) e i sali minerali che perdiamo e che apportano anche le vitamine del gruppo B per utilizzare al meglio l’energia fornita dai cibi. E poi acqua a volontà: nella stagione estiva il caldo e l’inevitabile sudorazione si faranno sentire! Un accorgimento: iniziamo a bere acqua già nelle prime ore della giornata: la sete è un campanello di allarme e va prevenuta. Per stare tranquilli e prevenire il rischio di deficit energetico non dimenticare di inserire nella B-bag una scorta di integratori alimentari” conclude la dottoressa Scatozza.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!