';

Donati dall’Acistom alla Urologia del Bufalini innovativi strumenti endoscopici

La nuova strumentazione, donata dall’Acistom, permette una diagnosi più accurata delle patologie dell’apparato urinario. Ancora una volta l’ACISTOM (Associazione Cesenate Incontinenti e Stomizzati) scende in campo per sostenere attivamente lo sviluppo dell’Ospedale Bufalini di Cesena. L’associazione ha, infatti, donato al reparto di Urologia, diretto dal dott. Andrea Turci, tre strumenti endoscopici di ultimissima generazione che consentono di diagnosticare e trattare in modo più accurato le malattie dell’apparato urinario, in particolare le calcolosi. Tali strumenti, del valore complessivo di oltre 36 mila euro iva compresa, consolidano la U.O. di Urologia quale Centro di riferimento per il trattamento della calcolosi delle vie urinarie.

 La consegna ufficiale è avvenuta questa mattina, alle ore 11, alla presenza del direttore generale dell’Azienda Usl di Cesena Franco Falcini, del direttore dell’Unità Operativa di Urologia Andrea Turci, del presidente e vice presidente di Acistom Giordana Giulianini ed Enzo Castellucci.

 “Si tratta di strumenti endoscopici di ultimissima generazione – spiega il dott. Andrea Turci -, veri e propri gioielli di tecnologia, che grazie alle ridotte dimensioni ed all’eccellente visione, consentono di trattare la calcolosi in ogni punto della via urinaria. Tali strumenti, dotati di video telecamera all’estremità e collegati ad un processore di acquisizione delle immagini, sono in grado di fornire immagini estremamente dettagliate, fondamentali anche nei casi di sospetto di malattie tumorali”.

“A conferma del nostro costante impegno nell’ambito della prevenzione e della cura – spiega la presidente di AcistomGiordana Giulianini – abbiamo potuto contribuire all’innovazione tecnologica del reparto grazie all’impegno dei nostri volontari che hanno sensibilizzato alla partecipazione i cittadini del comprensorio cesenate. Questo acquisto non è il primo nè l’ultimo e consolida una proficua collaborazione fra il reparto di Urologia e l’associazione per il miglioramento della qualità di vita delle persone che si trovano ad affrontare importanti patologie urologiche. Ricordiamo che la nostra Associazione, dal 2003, fornisce anche sostegno psicologico ai gravi pazienti urologici stomizzati e incontinenti”.

 “Ringrazio l’Acistom per la generosa donazione – afferma il dott. Franco Falcini -. Il sostegno attivo che ci viene dal mondo del volontariato non può che rafforzare ulteriormente il nostro impegno per dare risposte qualitativamente sempre più elevate ai bisogni di salute dei cittadini”.

 

                                  


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!