Medicina e chirurgia

Diventa mamma dopo l’asportazione di un tumore

Operata a settembre al CTO, lunedì 16 Arianna ha dato alla luce Emma: stanno entrambe bene Patologia rarissima, abilmente trattata dai medici del Sant’Anna con i colleghi di Molinette e CTO. È nata lunedì mattina presso la sala parto del Sant’Anna: Emma pesa 3 chili e 230 grammi, è una neonata bellissima ed è in perfetta salute. Proprio come la mamma, la 23enne Arianna, ricoverata al terzo piano dell’ospedale nel Settore 2A diretto dal dottor Alberto Valle.Mamma Arianna lo scorso autunno era stata sottoposta a un delicato intervento neurochirurgico. Le era stato asportato un tumore benigno al cervelletto che si stava sviluppando rapidamente e che avrebbe potuto avere conseguenze nefaste per lei e per il suo feto. Un’operazione perfettamente riuscita che le ha permesso di diventare mamma senza altre complicazioni.La donna s’era presentata al Sant’Anna lo scorso settembre accusando sintomi che fino ad allora erano stati attribuiti a complicanze tipiche del primo trimestre di gravidanza. Una diagnosi che non aveva però convinto i medici dell’ospedale ostetrico-ginecologico: dal confronto con i neurologi delle Molinette e i neurochirurghi del CTO erano emerse la presenza del tumore e la necessità di intervenire rapidamente. Trasferita d’urgenza al CTO, Arianna era stata operata il giorno dopo: tumore asportato e gravidanza portata regolarmente al termine con l’attenta supervisione dei medici del Sant’Anna.Si tratta di una vicenda a lieto fine che, tra le altre cose, evidenzia la felice collaborazione tra gli ospedali della futura Azienda ospedaliera universitaria San Giovanni Battista: i professionisti coinvolti  – in particolare il dottor Andrea Morra per il Sant’Anna, la dottoressa Maria Claudia Vigliani per le Molinette, il dottor Carlo Alberto Benech del CTO e le rispettive équipes – hanno ancora una volta lavorato attivamente insieme e concluso con successo una vicenda che presentava molti elementi critici.

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!