';

Disturbi di personalità e dipendenze patologiche: convegno a Cesenatico

Appuntamento annuale di riferimento per i professionisti della salute mentale

disturbo-borderlineIl Disturbo Borderline di Personalità è un problema di crescente importanza epidemiologica che può ritrovarsi in associazione con le dipendenze patologiche. L’abuso di sostanze,  rende a sua volta più grave la sintomatologia del disturbo di base, che consiste principalmente nella disregolazione del sistema emozionale,  nella precarietà  del senso di identità personale e infine in frequenti atti di autolesionismo. A questo grave problema, che oggi coinvolge tra l’1% e il 2,5% della popolazione adulta, è dedicata la sesta edizione del convegno Il Disturbo Borderline di Personalità e le Comorbilità in asse I in programma giovedì 24 e venerdì 25 ottobre a Cesenatico, al Palazzo del Turismo.

Si tratta di un appuntamento annuale di riferimento per i professionisti della salute mentale. Il convegno si focalizza quest’anno sul tema delle dipendenze, tra clinica e organizzazione dei servizi.  Il trattamento delle persone con Disturbo Bordeline di Personalità che abusano di sostanze richiede spesso l’intervento combinato psichiatrico, tossicologico e psicoterapeutico. Di qui la necessità di integrare l’intervento di molteplici professionalità sullo stesso caso, professionalità non di rado appartenenti a servizi diversi. 

Nel corso delle due giornate del convegno ne discuteranno gli psichiatri e gli altri esperti del settore, tra i quali Barbara Corbin e Rossana Veronesi rappresentati dell’associazione di familiari e utenti Itaca, che parteciperanno al simposio aperto dalla lettura magistrale della professoressa Perry Hoffman, presidente della National Education Alliance for Borderline Personality Disorder (NEA-BPD), in collegamento telematico da New York.

 “Il Disturbo Borderline di Personalità è oggi considerato un importante e rilevante problema di salute pubblica – spiega il dottor Michele Sanza, direttore dell’unità operativa Servizio Dipendenze Patologiche dell’Ausl di Cesena – I sintomi di questa psicopatologia, impulsività, instabilità affettiva e disturbi dell’identità, infatti, si riflettono su una molteplicità di comportamenti, con conseguenti importanti distorsioni nelle relazioni affettive e nella vita sociale della persona che ne è affetta. Spesso è associata all’abuso di sostanze: in questo panorama è importante considerare la ‘Doppia Diagnosi’  termine con il quale ci si riferisce ad un ambito molto vasto, speso mal definito, della pratica dei servizi in cui convergono problematiche di tipo clinico, date dalla “interferenza” dell’effetto delle sostanze con la sintomatologia naturale dei disturbi psichiatrici, e problematiche di tipo organizzativo, generalmente legate alla difficoltà dei servizi di integrarsi in una prospettiva multidisciplinare sui pazienti complessi”.

Il convegno è patrocinato da: Regione Emilia Romagna, Comune di Cesenatico, Azienda USL di Cesena, Facoltà di Psicologia dell’Università di Bologna, Società Italiana di Psichiatria, Sezione Dipendenze Patologiche della Società Italiana di Psichiatria. Nella stessa settimana, a Palazzo del Turismo (mercoledì 23 e giovedì 24 ottobre), è in programma anche il 6° Congresso Nazionale “Dipendenze e Disturbi Mentali Gravi: le nuove comorbilità tra clinica ed organizzazione dei servizi, promosso dalla Società Italiana Psichiatria delle Dipendenze.

 

 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!