Psicologia e psichiatria

Diabetologia: arriva la consulenza psicologica

Consulenza Psicologica per i pazienti diabetici: da giovedì 27 settembre nella Asl di Olbia uno specialista sarà a disposizione dei pazienti  con esordio del Diabete di tipo 2. “Il servizio viene attivato invia volontaristica da parte di due dottoresse che collaborano con l’Associazione Diabete Mellito Sardegna (ADMS): un importante intervento che consentirà di rendere i pazienti maggiormente consapevoli e attivi nella gestione della patologia”, spiega Giancarlo Tonolo, direttore del Servizio di Diabetologia della Asl di Olbia.Atteggiamenti e attese nei confronti della malattia, complicanze e gestione medica; risorse emotive e sociali: attraverso questi temi gli specialisti saranno in grado di “inquadrare” il paziente e capire come sarà in grado di affrontare il diabete e adattarsi alla patologia. “Una conoscenza anche psicologica del diabetico consente ai nostri team di elaborare strategie terapeutiche “olistiche” che includano interventi psico-educativi, volti a promuovere la conoscenza  e rendere i pazienti più attivi nella gestione della malattia”, spiega Tonolo.In quest’ottica, ogni paziente di nuova insorgenza verrà inserito nei gruppi di educazione terapeutica, per promuovere una maggiore consapevolezza e autonomia nella gestione del diabete.Nella vita di una persona l’insorgenza di una malattia cronica, come il diabete, porta ad un  cambiamento  inevitabile che stravolge la sfera bio-psico-sociale della persona. Gli aspetti psicologici, a lungo ignorati, occupano oggi un posto di rilievo nella gestione della malattia, che genera un’inevitabile cambio negli stili e quindi potrebbe genera “un impatto emotivo che se trascurato può portare all’insorgenza di disturbi depressivi ed ansiosi oltre che ridurre  significativamente la “compliance” del paziente, cioè la sua collaborazione nella gestione della patologia”.La consulenza Psicologica da una parte “si avvale di un supporto psicoterapico di orientamento cognitivo comportamentale, attraverso il quale si aiutano i pazienti a modificare la relazione fra le situazioni che creano difficoltà e le abituali reazioni emotive”; dall’altra lo specialista utilizzerà tecniche di counseling psicologico con l’obiettivo di accogliere il paziente nella sua unicità, guidarlo e sostenerlo nel “cambiamento” delle abitudini di vita (alimentazione e attività fisica) che possono migliorare la gestione del “suo” diabete”.Per eventuali informazione la popolazione può rivolgersi al Servizio di Diabetologia della Asl di Olbia, che si trova al I piano della struttura sanitaria San Giovanni di Dio, oppure è possibile contattare il numero 0789/552418.

 

GoSalute e InFormaTv insieme per l’informazione scientifica

Facebook Page

Facebook Pagelike Widget
error: Content is protected !!