in

Da adulti si apprende di meno: la colpa è dei “neuroni inibitori”

Si è scoperto che la loro attività è particolarmente ridotta nei giovani

 imagesCol passare degli anni si fa sempre più fatica ad apprendere nuove nozioni. Uno studio recente della University of California di Los Angeles spiega il perché. Secondo la ricerca, pubblicata anche su Nature, i principali responsabili del nostro apprendimento sono i “neuroni inibitori”, ma più si avanza con l’età, più la loro forza aumenta, tanto da ostacolare la capacità di apprendimento.

Grazie a moderne tecniche di imaging, gli scienziati sono stati in grado di osservare il loro comportamento.  Hanno notato che nei giovani, quando il livello di apprendimento è maggiore, la loro attività è particolarmente ridotta.

E’ probabile  – ha riferito Joshua T. Trachtenberg, uno degli autori dello studio – che tale comportamento sia dovuto al fatto che durante la giovinezza siamo portati ad apprendere più informazioni possibili per cui l’attività di tali “neuroni inibitori” viene ridotta al minimo. Da adulti, poiché la nostra formazione è quasi completa, non essendo più necessario memorizzare ogni nuova singola informazione, la loro attività aumenta in maniera consistente, ostacolando il nostro apprendimento”.

Written by Emilio Lanese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Mangiare male in gravidanza rende i figli più aggressivi

“Sms allert”: defibrillatori ai cittadini in caso di attacchi cardiaci