in

Cucina da spiaggia: i gusti degli Italiani secondo i masterchef

Pasta fredda, ortaggi e verdure purché tutti prodotti del made in Italy

pasta-fredda-in-insalata-con-mozzarella-e-verdureInsalata di riso con verdure di stagione, pasta fredda con carciofi, ortaggi, conditi con  pomodoro, basilico, mozzarella e sottaceti.  Sono queste le prelibatezze che secondo 7 masterchef su 10 non possono mancare durante il pranzo in spiaggia delle famiglie italiane.

Piatti freschi e leggeri, ma  molto gustosi, facili da preparare e realizzati con  prodotti di stagione.

Tutti prodotti del  Made in Italy: e ancora verdure, pesce , ingredienti che non richiedono una preparazione superiore ai 15 minuti, ma che al contempo sono leggeri e saporiti.

E’ quanto emerge da uno studio promosso da “Polli Cooking Lab”, l’Osservatorio sulle tendenze alimentari dell’omonima azienda toscana, condotto attraverso interviste a 110 illustri chef nazionali per raccogliere i giusti consigli su cosa preparare da mangiare e portare con sé prima di andare in spiaggia.

Stop a cibi ipercalorici e poco pratici sia da realizzare e da portare in spiaggia. Secondo gli chef , infatti, per un corretto menù da spiaggia basta utilizzare ortaggi e verdure (62%), con cui condire soprattutto insalata di riso (67%) e pasta fredda (51%), colorate, gustose e da preparare in poco tempo.

Pietro D’Agostino, masterchef  del Ristorante La Capinera a Taormina spiega come sia possibile unire gusto e tradizione, qualunque sia la location: tavola o spiaggia. “Gli italiani amano la pasta, magari fredda, alla crudaiola, da realizzare con una pasta artigianale e condita con sottoli o sottaceti e verdure di stagione come melanzane, zucchine, fiori di zucca, tagliati a fette. In aggiunta, della mozzarella di bufala, del pomodoro fresco e un po’ di sale e pepe e basilico. Un piatto molto leggero, fresco, poco calorico, da conservare e portare con sé in contenitori eleganti e poco ingombranti”.

Aurora Mazzucchelli, chef stellata proprietaria del Ristorante Marconi di Bologna, spiega perché è consigliato adottare alcuni ingradienti quando si è in spiaggia. “In una giornata calda,  si ha bisogno di liquidi e di energia, senza affaticare il fisico con lunghe digestioni. Il mio consiglio è quindi quello di preparare cose fresche, che ti diano liquidi. Occorre quindi usare molte verdure, frutta e pesce. Per chi non vuole rinunciare ai carboidrati, suggerisco la pasta fredda. Per chi ama il pesce, consiglio di preparare  una ricciola scottata abbinata a una  macedonia di frutta e verdura. Il tutto condito con olive nere, un pizzico di sale e dell’olio extravergine”.

Ma quali caratteristiche devono avere questi prodotti? Secondo gli esperti per realizzare un piatto semplice occorre utilizzare alimenti italiani rigorosamente made in Italy (51%), leggeri (45%), freschi (42%) di facili da digerire (36%) e gustosi (32%).

Written by Emilio Lanese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Nuove linee guida contro lo ‘Stress post-traumatico’

Nutrigenomica: c’è una relazione tra geni e cibo