';

Covid: Ue, pronti in caso serva terza dose vaccino

Bruxelles, 29 lug. (Adnkronos Salute) – “Siamo molto consapevoli del fatto che potrebbero essere necessario un ‘booster’ di vaccino” anti-Covid, una terza dose. “E’ anche per questo che abbiamo concluso un terzo contratto con BioNTech/Pfizer, annunciato qualche tempo fa, che prenota 1,8 miliardi di dosi”. Lo ribadisce il portavoce della Commissione Europea per la Salute, Stefan de Keersmaecker, durante il briefing con la stampa a Bruxelles.

Dosi che servono, ripete, “ad essere pronti se dovesse essere necessario un booster, se dovessimo avere bisogno di altre dosi nella lotta alle varianti o se dovessimo vaccinare altri gruppi, come giovani e bambini”.

“Per essere preparati – aggiunge – abbiamo anche esercitato l’opzione per 150 milioni di dosi per il secondo contratto con Moderna. Nel frattempo continuiamo a seguire la situazione con l’Ema. Come sempre, le decisioni che prendiamo saranno basate sulla scienza”, conclude. 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

close
error: Content is protected !!